Donna aggredita da pakistano che si denuda e tenta stupro: lo aveva già fatto

09-01-2014

SENIGALLIA – Donna aggredita all’uscita dalla banca. E’ accaduto nel primo pomeriggio in Strada della Benedetta. La signora, appena uscita dalla filiale, è stata afferrata ad un braccio e strattonata. Ha tentato in tutti i modi di divincolarsi e, una volta liberata dalla presa, ha iniziato a correre. Il giovane l’ha seguita ma lei è stata più veloce.

A distanza ha aperto l’auto, si è infilata dentro ed ha bloccato le portiere. Nel frattempo lo straniero l’ha raggiunta ed ha cercato di aprire invano la portiera. La donna ha quindi preso il cellulare per chiamare la polizia e mentre era al telefono il ragazzo si è abbassato pantaloni e mutande.

Nel frattempo vedendo da lontano delle persone il maniaco si è spaventato ed è fuggito. In corso accertamenti della polizia per risalire ad un potenziale maniaco che si aggira per le vie della città.

L’uomo è stato identificato: si tratta di un giovane pakistano affetto da disturbi psichici che i carabinieri hanno fermato in seguito ad altre segnalazioni. Era infatti entrato in un negozio di abbigliamento del centro storico e più tardi anche in bar sempre con i pantaloni abbassati. Si trova ora ricoverato in ospedale.

http://www.corriereadriatico.it/ANCONA/aggredita_maniaco_uscita_banca_senigallia/notizie/434608.shtml

ARTICOLI CORRELATI

Ancona, EVIDENZA

RSS Feed Widget

Lascia un commento