Controllore chiede biglietti, Immigrati lo abbattono a pugni

24-11-2017

Chiede il biglietto ad un gruppo di ragazzi, ma uno di loro gli sferra un pugno in pieno petto. Aggressione, ieri pomeriggio, pochi minuti prima delle 15, alla stazione ferroviaria di Casalpusterlengo, in provincia di Lodi: vittima un controllore di 32 anni, residente a Lodivecchio, reo solamente di aver domandato ad alcuni giovani di esibire il ticket di viaggio. L’episodio è avvenuto quando il treno stava arrivando in stazione, sul terzo binario.

I prepotenti, quattro o cinque in tutto probabilmente extracomunitari, evidentemente viaggiavano «gratis» sul treno. Ieri l’episodio ha avuto un finale drammatico. Il dialogo tra il controllore che stava facendo il suo dovere e i ragazzi è durato ben poco: uno del gruppetto infatti è passato dalle parole ai fatti e, ad un certo punto, ha sferrato un pugno dritto nello sterno dell’addetto, facendolo accasciare a terra. I ragazzi poi sono scappati, lasciando l’uomo a terra dolorante. Dopo pochi istanti, il controllore si è steso su una panchina a lato del binario mentre alcuni colleghi ed altri passeggeri del treno fermo gli hanno prestato aiuto. L’uomo è stato soccorso dai sanitari di un’ambulanza della Croce Azzurra di Chignolo Po, allertata dal 118.

Dopo le prime cure lo hanno trasferito al pronto soccorso dell’ospedale di Codogno. Sono intervenuti i carabinieri della stazione di Casale e successivamente anche una pattuglia della Polfer di Lodi. Il convoglio ha accumulato un ritardo di 47 minuti sulla tabella di marcia. È cominciata subito la caccia all’uomo, ma anche se ieri le ricerche del gruppo sono risultate negative, le forze dell’ordine ritengono di potere avere alcune chances per identificarli tenuto conto dell’identikit fornito dal controllore e forse grazie ad alcune immagini di telecamere.

http://www.ilgiorno.it/lodi/cronaca/aggressione-treno-casalpusterlengo-1.3557433

ARTICOLI CORRELATI

EVIDENZA, Lodi

RSS Feed Widget

Lascia un commento