Concerto 1° Maggio, la mecca degli spacciatori: 51 arresti, 32 sono immigrati

02-05-2014

Furti e spaccio al concertone del primo Maggio: 51 le persone arrestate

Cinquantuno persone arrestate. E’ questo il bilancio dei carabinieri impegnati per i controlli del concerto del primo maggio. Degli arrestati 46 sono accusati di spaccio i sostanze stupefacenti e 5 per furto e scippo. Tra gli arrestati per droga ci sono 28 stranieri e 18 italiani provenienti dalle più svariate regioni d’Italia tra cui la Puglia, la Campania, la Calabria, il Molise e il Lazio, di età compresa tra i 18 ed i 58 anni.

DROGA SEQUESTRATA – Ingente anche il quantitativo di droga sequestrata: un chilo e 266 grammi  tra cocaina, marijuana, hashish, eroina, LSD e compresse di Rivotril. Le dosi sono state trovate in possesso degli arrestati o mentre la cedevano a giovani acquirenti.

Nel corso dell’attività 38 persone italiane, sorprese a consumare droga, sono state segnalate alle rispettive Prefetture delle provincie di provenienza, quali assuntori.

ARRESTI PER FURTI – Gli altri 5 arrestati dai Carabinieri, sempre a piazza San Giovanni, sono tre nomadi che avevano approfittato della ressa per sfilare il portafogli dalle tasche di spettatori; un cittadino romano per furto su autovettura e un cittadino marocchino per aver malmenata e strappato la collanina d’oro ad uno spettatore foggiano.

Potrebbe interessarti:http://www.romatoday.it/cronaca/arresti-concerto-primo-maggio-2014.html
 

Statisticamente, il 7% della popolazione, gli immigrati, che genera circa il 65% degli arrestati: ma non c’è correlazione…

ARTICOLI CORRELATI

EVIDENZA, Roma

RSS Feed Widget

Lascia un commento