Clandestino sperona Polizia con auto rubata: magistrato lo libera subito

31-12-2016

FacebookTwitterGoogle+WhatsAppOknotizieCondividi

É stata l’intuizione del responsabile della sicurezza del supermercato Migross di via Gardesane a far finire in manette un 35enne di origini tunisine già noto alle forze dell’ordine. La guardia del supermercato ha infatti notato il nervosismo di due uomini che uscendo dal negozio dove avevano acquistato delle birre, salivano su una Jeep Renegade con il lunotto posteriore rotto. Insospettito dal loro modo di fare, ha contattato il 113 fornendo il numero di targa dell’auto e sul posto è subito arrivata una volante. La macchina risultava infatti rubata lo scorso 7 dicembre in viale del Lavoro.

I poliziotti, sono quindi intervenuti piazzandosi all’uscita del parcheggio nel tentativo di bloccare la fuga dei due: ma mentre uno scappava a piedi, l’altro cercava di eludere il blocco provando a a uscire da un altro varco e, non riuscendoci per la presenza di una cabina di metallo usata come deposito dei carrelli della spesa, ha quindi deciso di speronare l’auto dei poliziotti. Iniziativa fallita tanto che l’uomo è stato infine bloccato e arrestato. Accusato di ricettazione, il 35enne è emerso essere anche irregolare sul territorio italiano, (in particolare quello veneto dove aveva il divieto di dimora fino al 2018), e avere diversi precedenti per stupefacenti e reati contro il patrimonio. Portato quindi al carcere di Montorio, ieri il giudice ha convalidato l’arresto ma lo ha rimesso in libertà, con obbligo di dimora a Verona, per motivi di salute.

http://www.larena.it/territori/citt%C3%A0/tenta-di-speronare-la-volante-con-un-auto-rubata-1.5385428

ARTICOLI CORRELATI

EVIDENZA, Verona

Lascia un commento