Clandestino, spacciatore, evaso e arrestato più volte: non basta per espellerlo o tenerlo in carcere

05-07-2014

PORTO SANT’ELPIDIO Arrestato tre volte in un anno, straniero irregolare e sorpreso a spacciare. Ancora a spasso. I carabinieri durante uno dei tanti servizi perlustrativi in atto, hanno intercettato, conseguentemente traendolo in arresto in flagranza di spaccio di stupefacenti, Karaoui Naji, tunisino 45 enne, senza fissa dimora. I militari lo hanno sorpreso mentre cedeva della sostanza stupefacente, a un tossicodipendente di Pollenza. Inoltre l’uomo è stato trovato con addosso quattro dosi di eroina, appositamente confezionate per lo spaccio al dettaglio. Il tutto per un quantitativo di qualche grammo di sostanza stupefacente.

Dalla conseguente perquisizione Karaoui veniva inoltre trovato in possesso di una ingente somma di denaro contante (circa un migliaio di euro) considerata dai militari provento dell’illecita attività di spaccio. Dopo le formalità di rito, l’uomo veniva inoltre segnalato per inosservanza del decreto espulsione, in quando irregolare sul territorio nazionale. L’arrestato è stato quindi rinchiuso presso le camere di sicurezza della compagnia di Fermo a disposizione dell’autorità giudiziaria che lo dovrà giudicare con rito direttissimo.
Lo stesso Karaoui Naji già nei primi giorni del giugno scorso, era stato arrestato dai militari, per lo stesso motivo, allorché stava spacciando eroina ad una donna tossicodipendente di Porto Sant’Elpidio. Ma era già stato arrestato, sempre dai carabinieri, nel luglio dell’anno scorso, all’esito degli accertamenti antropometrici, allorché risultava sotto falso e, soprattutto, colpito da provvedimento restrittivo per una condanna definitiva a 10 mesi di reclusione, riportata per evasione in quel di Perugia.

http://www.corriereadriatico.it/FERMO/arrestato_tunisino_carabinieri_pusher_spaccio_eroina/notizie/782651.shtml

 

ARTICOLI CORRELATI

EVIDENZA, Fermo

RSS Feed Widget

Lascia un commento