Clandestino arrestato 5 volte in 3 anni: alla sesta di nuovo scarcerato

23-04-2017

Dal 2013 è stato arrestato già cinque volte: è stato espulso, gli è stato notificato il divieto di dimora a Reggio ma di fatto continua a vivere e spacciare in città. Come se niente fosse. L’ultimo arresto è avvenuto giovedì pomeriggio quanso Massarah Mussbh, tunisino clandestino di 36 anni, è stato sorpreso a spacciare eroina in piazzale Europa, sul retro della stazione ferroviaria.
Lo straniero dopo una notte in cella è tornato in libertà con il solo obbligo di firma, in attesa del processo, che si terrà il primo giugno. L’uomo giovedì è stato notato da agenti in borghese della squadra mobile vicino alla biglietteria degli autobus di piazzale Europa. I poliziotti hanno assistito a uno scambio sospetto con un altro straniero e sono subito intervenuti: sono così saltati fuori 3,5 grammi di eroina, appena venduti al cliente per 60 euro. Lo spacciatore aveva addosso 540 euro in contanti.
La perquisizione si è poi rivolta al domicilio dell’uomo, nella zona di viale Piave, dove sono stati trovati due computer, uno rubato in via Guasco alla Pallacanestro Reggiana e l’altro in via Makallè all’istituto Pascal. Nell’abitazione c’erano anche altri 270 euro in contanti.
Il nordafricano per tenere i contatti con i suoi clienti si avvaleva di quattro telefonini cellulari, che aveva addosso e nel suo domicilio. Ieri mattina l’uomo, difeso dall’avvocato Federico Bertani, è comparso in tribunale davanti al giudice Andrea Rat per l’udienza di convalida, dopo la quale è tornato libero con l’obbligo di firma. Sarà processato per spaccio e ricettazione.
Sono anni che il nome di questo spacciatore emerge nelle retate antidroga delle forze dell’ordine reggiane. Nel maggio 2014 Mussbh venne catturato insieme ad altri connazionali in un’operazione dei carabinieri avviata dopo due casi di overdose. Nell’aprile del 2015 il tunisino venne arrestato dai carabinieri dopo aver ceduto una dose di eroina in via Turri.
A dicembre dello stesso anno la questura pizzicò nuovamente Mussbh mentre vendeva eroina nella zona della stazione ferroviaria:
in quella occasione aveva 20 grammi di droga in un calzino. Nel giugno 2016 la squadra mobile fermò il recidivo vicino allo stadio Mirabello mentre spacciava una dose di eroina. Tutte vicende dalle quale si evince che l’uomo spaccia stabilmente da anni nella zona della stazione ferroviaria.

http://gazzettadireggio.gelocal.it/reggio/cronaca/2017/04/22/news/reggio-emilia-cinque-arresti-in-tre-anni-ma-lo-spacciatore-e-gia-libero-1.15233140?ref=fbfre

ARTICOLI CORRELATI

EVIDENZA, Reggio Emilia

RSS Feed Widget

Lascia un commento