Category: Udine

Scontri tra profughi in hotel a Udine

Nella camera d’albergo che ospita i profughi va in scena una vera e propria spedizione punitiva. I richiedenti asilo, infatti, fanno irruzione in una stanza dell’hotel dove sono alloggiati. Il regolamento di conti avviene tra gli ospiti di una struttura della zona pedemontana della provincia di Udine che accoglie da diverso tempo dei richiedenti asilo di etnia pakistana.

Un acceso diverbio
All’interno di questo gruppo, nella giornata di martedì 29 maggio, scoppia all’improvviso un acceso diverbio le cui conseguenze potevano essere davvero gravi. Prima di cena, infatti, tre afghani hanno fatto irruzione nella camera che ospita un loro connazionale e, dopo averlo insultato, lo hanno bloccato e iniziato a picchiare senza un’apparente motivo.

Gli taglia il viso con una lama
Nella colluttazione è andato in frantumi un piatto che si trovava un comodino e, con i cocci, uno degli aggressori ha iniziato a “tagliuzzare” il viso e il collo il ragazzo immobilizzato, procurandogli delle ferite, per fortuna solo superficiali. Nel trambusto che è scaturito si sono introdotti in camera altri ospiti e così, nel parapiglia, l’aggredito è riuscito a fuggire e a trovare rifugio dal proprietario dell’albergo.

I soccorsi 
L’albergatore ha chiamato subito i carabinieri; è intervenuta immediatamente una pattuglia della stazione di Tolmezzo che ha raccolto la denuncia e il referto medico del pakistano aggredito che è stato medicato dalle ferite da taglio al pronto soccorso e giudicato guaribile in 5 giorni.

Le denunce 
I militari hanno poi sentito i vari testimoni e sono riusciti a risalire all’identità degli aggressori, tutti pakistani di 34, 27 e 25 anni, ospiti dell’albergo in attesa del riconoscimento dello status di richiedente asilo. Tutti e tre, ieri, lunedì 4 giugno, sono stati denunciati in stato di libertà per il concorso nel causare delle lesioni personali.

https://www.ilgazzettino.it/nordest/udine/spedizione_punitiva_profughi_tolmezzo_profughi-3777948.html

 

Cinese fermato in autostrada: in auto 350mila euro in contanti per le piccole spese

UDINE – Oltre 350mila euro in contanti. A tanto ammonta il valore di un sequestro preventivo chiesto e ottenuto in questi giorni dalla Procura di Udine nei confronti di…

Migrante dell’Est sfascia auto e fa cadere bimba dalla bici

Si rifiuta di dare generalità al carabiniere, poi gli sferra un pugno

Nella stessa mattinata si è messo nei guai per due volte, arrivando anche a sferrare un pugno in faccia a un carabiniere. E alla fine è stato arrestato

L’uomo, cittadino ivoriano del 1989, è stato accompagnato nel carcere di via Spalato. In precedenza era stato già allontanato da Udine con un provvedimento delle…

Migranti in treno con 1,3 kg di eroina in pancia: arrestati

TARVISIO (Udine) – Nella notte del primo aprile nello scalo ferroviario di Tarvisio Boscoverde, la polizia di Stato di frontiera ha fermato due cittadini nigeriani, J.T. di…

Uscì per fare jogging l’8 marzo: a molestarla è stato un profugo

Ci sono voluti 20 giorni per rintracciare e arrestare il migrante che l’8 marzo scorso, durante il giorno della festa della donna, ha palpeggiato una ragazza di 20 anni impegnata in una corsa tra le strade che si staccano dalla statale 13 Pontebbana a Gemona del Friuli, in provincia di Udine.

La giovane vittima del migrante aveva deciso di farsi una corsa quando lo straniero l’ha avvicinata con la scusa di chiederle qualche informazione. Come se nulla fosse ha iniziato a palpeggiarla e ha cercato di baciarla sulla bocca. La ragazza è riuscita a divincolarsi e fuggire.

Una corsa a perdifiato fino alla caserma dei carabinieri di Gemona del Friuli, comandata dal luogotenente Giovanni Pes per raccontare di quel ragazzo che dopo averla molestata è fuggito nei campi. I militari dell’Arma, insieme ai colleghi del Norm della Compagnia di Tolmezzo, comandato dal luogotenente Domenico Colonna – si legge su Il Gazzettino – dopo 20 giorni di indagini hanno scovato il 20enne migrante e lo hanno denunciato per violenza sessuale.

L’aggressore è risultato essere un richiedente asilo pakistano ospite di una struttura di accoglienza di Venzone.

https://www.msn.com/it-it/notizie/italia/esce-per-fare-jogging-l8-marzo-viene-palpeggiata-da-migrante/ar-AAvfqJA?ocid=ientp

Migranti sfasciano 7 auto in sosta a Udine

L’episodio al Krepapelle di Udine: protagonisti due ventenni nordafricani, un altro ragazzo è riuscito a scappare

L’episodio al Krepapelle: protagonisti due ventenni nordafricani, un altro ragazzo è riuscito a scappare

«Sono un’amica di tua cugina» e le zingare rubano 7mila euro all’83enne

FURTO RECORD

FLAIBANO (Udine) – Bussano alla porta di casa di una coppia di anziani di Flaibano in pieno giorno. Apre il marito, un uomo di 83 anni, che in quel momento è solo….

Sul bus un profugo con mezzo kg di droga

UDINE – È mattina presto, sono le 6 e mezza, quando i carabinieri del Norm della Compagnia di Udine, comandata dalla tenente Ilaria Genoni, fanno un controllo…

Udine, palpeggia ragazza sul treno con il trucco dell’anello: denunciato

È successo su un convoglio regionale diretto da Cervignano al capoluogo: l’uomo è stato individuato il giorno dopo l’episodio