Category: Trieste

Trieste, africano rapina 67enne e tenta di stuprarla

Trieste 8 settembre 2014 – I Carabinieri del Nucleo Radiomobile del Comando Provinciale Carabinieri di Trieste hanno arrestato questa mattina M.S., cittadino gambiano di 19 anni: il giovane, verso le 2 di notte, in via Gozzi, ha aggredito una donna che stava rientrando a casa. Prima le ha rapinato il portafogli, che conteneva appena 20 euro, poi, evidentemente non pago della piccola cifra racimolata, ha tentato di violentare sessualmente la vittima, di 67 anni. Questa ha però cominciato a urlare attirando l’attenzione degli abitanti della zona che hanno chiamato il 112. Giunti sul posto i militari hanno intercettato e arrestato l’aggressore, restituendo il maltolto alla donna, che, avendo subito delle lesioni, ha poi anche ricevuto le cure degli operatori sanitari del 118.  M.S. è stato condotto poi nel carcere di via del Coroneo, a disposizione dell’Autorità giudiziaria.

http://www.triesteprima.it/cronaca/prima-lo-scippo-poi-la-tentata-violenza-sessuale-19enne-arrestato-dai-carabinieri.html

Secondo alcune fonti si tratterebbe di un richiedente asilo che si chiama Musa Suso. Se confermato saremmo di fronte all’ennesimo “profugo” giunto in Europa per rubare e stuprare.

 

Trieste: donna stuprata da due immigrati, secondo caso in poche ore

Il quarto in pochi giorni. Prima l’hanno aggredita, all’improvviso. Poi hanno tentato di violentarla. Infine, hanno sottratto duecento euro dalla sua borsetta e sono scappati via, facendo perdere le loro tracce. L’increscioso episodio è avvenuto l’altra mattina, attorno alle 10 (ma la notizia si è diffusa solo ieri), all’interno di locali in ristrutturazione per l’apertura di un centro massaggi all’altezza del numero civico 23 di via Rossetti. Lì, una diciottenne di nazionalità cinese stava monitorando, controllando proprio la situazione dei lavori. In quel momento era da sola, quando due uomini – è la prima ricostruzione dei carabinieri, effettuata sulla base del racconto della donna – sono entrati negli spazi in questione, accanendosi contro di lei. Hanno provato anche ad abusare sessualmente della ragazza, che ha tentato di difendersi. Poi hanno prelevato dalla sua borsetta contanti per duecento euro e sono fuggiti, non si sa in quale direzione.

http://tuttiicriminidegliimmigrati.com/trieste-la-segue-fino-a-casa-e-la-violenta/

Poco dopo, è stata la stessa giovane a chiamare il 112. Sul posto sono giunti i carabinieri della Compagnia di via Hermet, affiancati dai colleghi del Nucleo investigativo (che si sta occupando delle indagini per risalire ai colpevoli dell’accaduto), ed è arrivato inoltre il personale sanitario del 118. Che, prestate le prime cure alla ragazza, l’ha quindi trasferita in ambulanza all’ospedale di Cattinara, dove è stata ricoverata. Anche ieri i medici del nosocomio – è stato confermato dai carabinieri – l’hanno sottoposta a esami e accertamenti: dai primi controlli, è emerso come abbia riportato traumi e lesioni giudicati guaribili in trenta giorni. Una conferma di come l’azione dei due malviventi sia stata particolarmente violenta.

Pansa, Capo Polizia: 'Fratelli migranti non sono problema sicurezza'

Pansa, Capo Polizia: ‘Fratelli migranti non sono problema sicurezza’

I militari dell’Arma (che hanno informato dell’episodio il pm di turno Lucia Baldovin) stanno cercando eventuali testimonianze da parte di chi, nella zona o nelle immediate vicinanze, possa aver notato l’altra mattina qualcosa di strano oppure visto due uomini allontanarsi velocemente da via Rossetti e dintorni. Secondo la prima descrizione resa dalla giovane aggredita, i due delinquenti hanno capelli scuri, sono alti circa un metro e 70, verosimilmente stranieri, e al momento del raid – in pieno giorno, appunto alle 10 del mattino – indossavano entrambi dei jeans, uno vestiva una maglietta bianca e l’altro una giacca scura. Anche solo un dettaglio potrebbe aiutare i carabinieri nelle indagini mirate a identificare gli autori dell’azione criminale.

http://ilpiccolo.gelocal.it/cronaca/2014/04/12/news/tentano-di-stuprarla-poi-la-rapina-1.9027915

Trieste: la segue fino a casa e la violenta

La cronaca cittadina deve purtroppo registrare l’ennesimo caso di violenza sessuale.

La scorsa notte una donna è stata seguita da un uomo che, dopo essere entrato nel suo appartamento in Via Rossetti, l’ha aggredita strappandole gli indumenti di dosso e successivamente ha abusato di lei.
La donna ha cercato di opporsi e nel tentativo di difendersi ha morso l’uomo all’orecchio sinistro, provocandogli una vistosa ferita e un’abbondante perdita di sangue. L’aggressore ha reagito e l’ha colpita in più parti del corpo con il manico di una scopa e dopo essersi impadronito della sua borsetta, è fuggito.

La donna ha dovuto ricorrere alle cure del personale sanitario.

Sul luogo dell’aggressione si è recato il personale della Squadra volante e della Polizia scientifica per i rilievi. Le indagini in corso sono condotte dalla Squadra Mobile.

Si tratta del terzo episodio di violenza sessuale in pochi giorni in città, dopo quello a carico di una prostituta, per il quale è stato arrestato il presunto aggressore e quello a carico di una barista molestata da un 45 enne, ubriaco, al quale la donna aveva rifiutato di servire da bere.

http://www.triesteallnews.it/?p=31703

‘Nuovo italiano’ molesta pesantemente barista

Nella serata di ieri – mercoledì 9 aprile – personale della Squadra volante della Questura di Trieste ha arrestato un cittadino ‘italiano’, E.T., nato in Russia nel 1969. In palese stato di ubriachezza (motivo per il quale è stato anche multato) è entrato in un bar di piazza Oberdan chiedendo un bicchiere di grappa. Visto il suo stato, una dipendente dell’esercizio commerciale non lo ha servito recandosi quindi nel bagno per effettuare alcune pulizie. Pochi istanti dopo l’uomo le si è avvicinato e le ha toccato il fondo schiena: la donna si è messa ad urlare impaurita e ha telefonato al 113.

Pansa, Capo Polizia: 'Fratelli migranti non sono problema sicurezza'

Pansa, Capo Polizia: ‘Fratelli migranti non sono problema sicurezza’

I poliziotti giunti sul posto hanno notato E.T. all’ingresso: alla loro vista questi è diventato minaccioso e per nulla collaborativo, al punto da insultarli pesantemente. Durante le fasi di identificazione e di ricostruzione dell’episodio, l’uomo ha continuato a ingiuriarli e spintonando un agente.
Durante l’accompagnamento in Questura, E.T. ha cercato di colpirsi da solo sbattendo la testa contro i vetri della macchina della polizia, comportamento che ha mantenuto anche dentro la stessa Questura, danneggiando anche una porta e provocando la caduta di calcinacci da alcune pareti.
A seguito di una ferita alla fronte che lui si è procurato è stato richiesto l’intervento del 118, che lo ha medicato e accompagnato all’ospedale di Cattinara per ulteriori accertamenti. Alla fine è stato portato in carcere.

http://ilpiccolo.gelocal.it/cronaca/2014/04/10/news/molesta-la-barista-e-aggredisce-i-poliziotti-ubriaco-arrestato-a-trieste-1.9020269

Ovviamente, nelle statistiche, è un crimine di un ‘italiano’.

Turco rapina bulgara e la picchia

Ennesimo episodio di violenza che vede protagonisti cittadini stranieri. Che ci fa un cittadino turco “già noto alle forze dell’ordine” tranquillo per le strade di una città italiana? Se è noto alle forze dell’ordine, deve essere rispedito nella sua patria. E invece sta ancora qui, per fortuna adesso in galera, a spese nostre.

Un cittadino turco, B.K., di 44 anni, già noto alle Forze dell’ordine, è stato arrestato la notte scorsa a Trieste dalla Polizia per rapina e lesioni ai danni di una cittadina bulgara. L’uomo ha minacciato e poi picchiato la donna e, minacciandola con un coltello, si è fatto consegnare tre banconote da 10 euro, provento dell’attività di prostituzione della stessa. A dare l’allarme al 113 è stata la donna subito dopo aver subito l’aggressione.

http://www.romadailynews.it/cronaca/trieste-turco-rapina-30-euro-e-picchia-prostituta-bulgara-arrestato.php

Trieste, picchia e violenta una prostituta: camionista turco in carcere – Il Piccolo


Il Piccolo

Trieste, picchia e violenta una prostituta: camionista turco in carcere
Il Piccolo
Trieste, picchia e violenta una prostituta: camionista turco in carcere. È successo in riva Traiana. L'uomo ha agito dopo aver bloccato la portiera del veicolo, infine l'ha buttata giù dalla cabina. Soccorsa da altri due conducenti che hanno chiamato i

Islamico ruba pistola e spara all’impazzata verso chiesa

Mercoledì 12 Marzo 2014 – TRIESTE – Un giovane di 21 anni, afghano, ha rapinato una pistola ad un agente di polizia sparandosi poco dopo alla testa, e ora è in fin di vita. Il ragazzo, che è ricoverato in condizioni gravissime all’ ospedale di Cattinara, era giunto in Questura oggi per chiedere il rinnovo del permesso di soggiorno, scadutogli ieri. Secondo quanto riferito dalla Questura, il giovane ha aggredito il piantone approfittando del fatto che questi si trovava sui gradini dell’ingresso della Questura per soccorrere una persona. L’afghano lo ha spinto alle spalle facendolo cadere e gli ha sottratto la pistola. Subito dopo si è allontanato dirigendosi verso la chiesa della Madonna del Rosario, sparando alcuni colpi in aria. Immediatamente alcuni agenti di polizia lo hanno inseguito e quando stavano per raggiungerlo, il giovane si è sparato alla testa.

http://www.leggo.it/NEWS/ITALIA/trieste_ruba_pistola_poliziotto_suicidio/notizie/570066.shtml

Trieste: romeni predavano cadaveri, via protesi dentarie

Trieste, rubavano protesi dentarie e oro al cimitero, arrestati tre romeni
Quotidiano.net
Trieste, 31 gennaio 2014 – Rubavano protesi dentarie e oggetti in oro nel cimitero di Sant’Anna a Trieste. I ladri sono tre cittadini romeni: uno è stato arrestato, mentre gli altri due sono stati denunciati per furto aggravato in concorso. L
Rubavano oro a salme: scopertiTGCOM
Trieste – Furto di protesi dentarie d’oro al cimiteroOggiNotizie
TRIESTE: POLIZIA ARRESTA ROMENO PER FURTOAgenParl – Agenzia Parlamentare
Roma Daily News –La Prima Pagina
tutte le notizie (8) »

IN ATTESA DEL TRAGHETTO PER LA TURCHIA, ARRESTATO … – Triesteprima.it


TRIESTEALLNEWS

IN ATTESA DEL TRAGHETTO PER LA TURCHIA, ARRESTATO
Triesteprima.it
IN ATTESA DEL TRAGHETTO PER LA TURCHIA, ARRESTATO PER FAVOREGGIAMENTO DELL'IMMIGRAZIONE CLANDESTINA. 27 / 01 / 2014. uff. stampa polizia. Email · Stampa · PDF. Altri tre erano già stati arrestati nel 2011 nel corso della stessa 
Arrestato un uomo all'interno del Punto Franco NuovoTRIESTEALLNEWS
immigrazione: passeur turco arrestato a triesteRegione Autonoma Friuli Venezia Giulia
FVG: QUESTURA TRIESTE, ARRESTATO CITTADINO TURCO ALL AgenParl – Agenzia Parlamentare

tutte le notizie (4) »

Prostituzione cinesi, arresto e 3 fermi – ANSA.it


ANSA.it
Prostituzione cinesi, arresto e 3 fermi
ANSA.it
(ANSA) – TRIESTE, 4 GEN – Una cittadina cinese è stata arrestata e altre tre sottoposte a fermo nell’ambito di un’operazione dei Carabinieri del Nucleo Investigativo di Trieste che ha portato alla scoperta di un’organizzazione per lo sfruttamento della 
Scoperti due bordelli. Squillo cinesi “prenotate” in un call center di Il Gazzettino
Prostituzione: operazione nel Nordest, arrestate quattro cittadine Ultime Notizie Flashtutte le notizie (6) »