Category: Trapani

Profugo rapina negozio: pugni e morsi a commesso

I carabinieri lo hanno colto sul fatto

Posted by Giornale di Sicilia on Sunday, November 18, 2018

Profugo picchia bimbi di 7 anni, cacciati dal ‘suo’ campetto

"Picchia bimbi in un campo di calcio", arrestato 18enne ospite del centro Sprar di Castellammare

Posted by Giornale di Sicilia on Monday, October 8, 2018

Profugo molesta i turisti, poi morde un agente: arrestato più volte, ha picchiato anziani


Giornale di Sicilia
Prima molesta i turisti, poi morde un agente: preso un ghanese a …
Giornale di Sicilia
MARSALA. Molesta passanti e turisti in Piazza della Vittoria ma viene bloccato dalla Polizia ed arrestato. È finita così l’ultima “bravata”di un giovane immigrato …
Molesta passanti e turisti in piazza: in manette ghanese – NewSiciliaNewSicilia (Comunicati Stampa) (Registrazione)

tutte le notizie (2) »

“Dacci due euro…”: italiano picchiato a sangue da 3 profughi o immigrati, accecato


NewSicilia (Comunicati Stampa) (Registrazione)

“Dacci due euro…”: la richiesta di tre extracomunitari che picchiano …
NewSicilia 
TRAPANI – È stato picchiato a sangue per due euro da tre giovani di colore che, subito dopo l’aggressione, si sono dati alla fuga facendo perdere le loro tracce.La vittima, un uomo di 38 anni, è stato lasciato sanguinante sull’asfalto e, giunti i soccorsi – subito dopo l’allarme – è stato trasportato al pronto soccorso “Sant’Antonio Abate” dove gli è stata riscontrata la frattura del naso e la frattura scomposta dello zigomo. Il quadro clinico è aggravato dalla cecità temporanea causata dalla violenza dei colpi sferrati dai tre aggressori.La vicenda è accaduta sabato scorso mentre l’uomo faceva rientro nella sua abitazione in via Dell’Uva, nella zona del Trapanese, vicino Erice. Da una prima ricostruzione sembrerebbe che i tre extracomunitari si siano avvicinati all’uomo chiedendogli denaro.“Dacci due euro…”, chiedevano i tre. “Mi spiace, ma non ho monete”, dichiara il 38 enne. Fatale la risposta dell’uomo che ha scaturito una furia violenta negli aggressori che lo hanno ripetutamente colpito con calci e pugni lasciandolo in una pozza di sangue.

MAROCCHINO STUPRA FIGLIA DELLA CONVIVENTE (COMPLIMENTI ALLA CONVIVENTE)


Imola Oggi
Violenza sessuale su 14enne figlia della convivente: arrestato …
VIOLENZA-SESS Un cittadino marocchino di 56 anni è stato arrestato dalla Polizia di Stato a Trapani per violenza sessuale aggravata e continuata su una …
Condannato per violenze su una ragazzina. Arrestato ad AlcamoTp24

tutte le notizie (2) »

Arrestato 30enne tunisino: bastonate ad 80enne italiano


La Gazzetta Trapanese
Arrestato 30enne tunisino, avrebbe aggredito e derubato un …
La Gazzetta Trapanese
Il 30 settembre scorso, i militari del NORM di Mazara del Vallo traevano in arresto OUERGHI Riadh, pescatore trentenne di origini tunisine, in ottemperanza ad un fermo di indiziato di delitto emesso a carico del giovane, ritenuto responsabile di rapina …
Rapinò un commerciante a Mazara del Vallo, arrestato tunisinoaskanews

tutte le notizie (3) »

PROFUGO MINEO STUPRA DONNA: IN FIN DI VITA A BORDO STRADA


Palermomania.it
Trapani, preso l’aggressore della donna pestata e abbandonata in …
La Repubblica
Da venerdì scorso con il fermo di Valentine Omwanta, nigeriano di 25 anni, accusato di tentata violenza sessuale, rapina aggravata e lesioni gravi, il caso è chiuso. Le indagini del nucleo operativo della compagnia dei carabinieri, coordinate dai pm
Donna pestata in piena notte a valderice arrestato un nigerianoPalermomania.it
Riduce una donna in fin di vita, nigeriano arrestato nel Cara di MineoImola Oggi
Un nigeriano il colpevole (Video)Alqamah
MarsalaOggi.it –Giornale di Sicilia –BlogSicilia.it
tutte le notizie (31) »

 

Anziani sgozzati: Radere al suolo il villaggio di Mineo


 

Il profugo l’ha anche stuprata

Spaccio di droga: un tunisino denunciato e uno arrestato

Trapanioggi.it
Spaccio di droga: un tunisino denunciato ed uno arrestato Trapanioggi.it Il 25enne tunisino Chibeb Bani è stato fermato dagli agenti della Squadra Volante, nelle vicinanze dell’ex mattatoio comunale di contrada San Silvestro, dopo essere stato trovato in possesso di una busta contenente marijuana, destinata allo spaccio. Marsala. Spacciatori extracomunitari beccati dalla Polizia all’ex Tp24 Marsala: effettuati dalla Polizia un arresto e due espulsioni di Campobello Newstutte le notizie (4) »

Profugo ‘minorenne’ arrestato più volte per aggressione

AFRICANO1MARSALA, 16 MAR – Nella giornata di lunedì 14 marzo, la Polizia di Stato ha tratto in arresto un cittadino di nazionalità nigeriana resosi responsabile dei reati di minacce, resistenza a Pubblico Ufficiale e lesioni personali ai danni di un agente.

Tale vicenda rappresenta solo il culmine di una serie di episodi di violenza che, a partire dall’ingresso dell’uomo in Italia, ne hanno reso necessario il trasferimento in varie strutture recettive ubicate nel territorio marsalese.

In particolare, il soggetto, sbarcato in Sicilia lo scorso novembre, si dichiarava minorenne e veniva ospitato a Calatafimi, presso un centro di accoglienza per minori extracomunitari, dove, fin da subito, si evidenziava per la sua condotta rissosa e violenta, tanto da essere deferito all’Autorità Giudiziaria per una serie di reati commessi sia ai danni della struttura che nei confronti degli altri ospiti.

A seguito di detti eventi, il giovane veniva trasferito presso un centro di accoglienza di Marsala, ed anche lì replicava la medesima condotta violenta, giungendo a far divampare un incendio nella struttura ed a minacciarne di morte i titolari.

Veniva quindi disposto un ulteriore trasferimento presso un ennesimo centro di accoglienza marsalese, presso il quale il soggetto ha nuovamente posto in essere una lunga serie di atti violenti ed intimidatori, tanto da scatenare la sentita protesta degli altri ospiti, che ne chiedevano a gran voce l’allontanamento.

Solo il risolutivo intervento degli uomini del Commissariato di Marsala, in più occasioni chiamati a placare le ire del migrante attraverso una delicata attività di bonaria persuasione, ha più volte evitato che il clima di tensione creatosi potesse sfociare in conseguenze gravi.

Nel frattempo, a seguito di accertamento medico legale che, contrariamente a quanto dichiarato dal soggetto, ne stabiliva la maggiore età, la Prefettura di Trapani disponeva il trasferimento dell’ospite presso un centro di accoglienza per maggiorenni, cui, a dispetto dei tentativi di persuasione posti in essere dai poliziotti e dagli psicologi del centro accoglienza, seguiva il costante rifiuto da parte dell’interessato.

A seguito dell’ennesimo episodio di violenza commesso ai danni della comunità marsalese, nella giornata di lunedì 14 marzo gli uomini del Commissariato procedevano all’arresto in flagranza dell’uomo per i reati di lesioni personali, minacce gravi e resistenza a Pubblico Ufficiale.

In particolare, su richiesta della responsabile del centro presso il quale il nigeriano era da ultimo ospitato in attesa del suo trasferimento in altra comunità, la Volante del Commissariato si portava presso la struttura di accoglienza, dove la richiedente riferiva che il giovane l’aveva poco prima minacciata di morte ed aveva altresì tentato di danneggiarle la vettura con una grosso sasso.

Sul posto, gli operatori ceravano prontamente di sedare gli animi, ma l’ospite si dimostrava come di consueto insofferente, proferendo minacce sia all’indirizzo della stessa responsabile che nei confronti dei poliziotti.

Successivamente, il giovane si scagliava contro la responsabile del centro, ma veniva prontamente bloccato dall’efficace intervento dei poliziotti, ai quali, nel tentativo di divincolarsi, si opponeva violentemente, anche con energici spintoni, provocando lesioni ad uno degli agenti.

Per tali ragioni, l’uomo, dopo essere stato bloccato dagli operatori, veniva tratto in arresto e condotto presso la Casa Circondariale di Trapani.
In data odierna, il magistrato giudicante del Tribunale di Marsala procedeva alla convalida dell’arresto.

http://www.campobellonews.com/cronaca/ps-marsala-arrestato-un-cittadino-nigeriano-per-lesioni-personali-minacce-e-resistenza-a-pubblico-ufficiale/

Eritreo arrestato per violenza sessuale: aggredisce Italiana in stazione

I militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Trapani hanno tratto in arresto GiromYemani, 21enne eritreo, con l’accusa di tentata violenza sessuale, sequestro di persona e lesioni personali.
Già ricercato da circa due settimane, il predetto si era reso responsabile, nella tarda serata del 25 febbraio scorso, di un tentativo di violenza sessuale ai danni di una signora nei pressi della stazione ferroviaria di Trapani.
La donna, nella stessa serata, decideva di denunciare quanto da lei subìto ai Carabinieri di Trapani i quali, si mettevano immediatamente alla ricerca del malvivente.
Nella tarda sera dell’8 marzo, una pattuglia dell’Aliquota Radiomobile, diretta dal Tenente Francesco Berloni, riconosceva il cittadino extracomunitario, il quale, sempre nei pressi della stazione ferroviaria di Trapani, camminava a passo spedito pochi metri dietro una donna, dallo stesso individuata forse quale sua prossima vittima.
L’eritreo veniva, dai militari, prontamente bloccato, e assicurato alla giustizia.
Per il giovane, si sono aperte le porte del carcere in ottemperanza dell’ordinanza di applicazione di misura cautelare emessa dal Giudice per le Indagini Preliminari del Tribunale di Trapani, che concordava con le risultanze investigative prodotte dai militari operanti.

http://www.campobellonews.com/cronaca/cc-trapani-arrestato-cittadino-eritreo-per-violenza-sessuale/