Category: Siracusa

Immigrato uccide a calci gattino: massacrato dai residenti

Un gesto davvero crudele

Posted by Giornale di Sicilia on Tuesday, November 27, 2018

MIGRANTE IRROMPE IN CASA E VIOLENTA DONNA

 Un giovane 24enne è stato arrestato a  
 Francofonte (Siracusa), con l'accusa di
 aver violentato una 38enne.            

 La violenza è stata denunciata dalla   
 vittima. Il ragazzo, di nazionalità ro-
 mena, è entrato in casa della donna con
 il pretesto di visionare alcuni mobili,
 messi in vendita dalla stessa. L'avreb-
 be quindi aggredita e violentata. E' il
 secondo caso di violenza sessuale veri-
 ficatosi a Francofonte negli ultimi    
 giorni.                                
http://www.televideo.rai.it/televideo/pub/notiziasolotesto.jsp?id=1198182&pagina=101&sottopagina=01

Marocchino irrompe in casa e tenta di stuprarla

PACHINO – Questa mattina i carabinieri del nucleo Radiomobile di Noto hanno tratto in arresto in flagranza dei reati di violazione di domicilio, tentata…

PROFUGO ESIGE DENARO: “VI BRUCIO AUTO”

CANICATTINI BAGNI. Ha minacciato il parroco di Canicattini Bagni chiedendogli denaro. Con l’accusa di tentata estorsione i carabinieri hanno arrestato Michele Confalone, 27 anni. L’uomo ieri sera intorno alle 21 si è avvicinato al sacerdote chiedendogli del denaro.
Ma quando il parroco gli ha detto di non averne Confalone ha iniziato ad insultarlo minacciandolo e promettendogli di bruciargli la macchina.
Nei giorni scorsi un ghanese di 32 anni ospite dello Sprar di Vizzini (Catania), Joshua Ashante, è stato arrestato dai carabinieri dopo che per farsi consegnare del denaro ha minacciato due operatrici della struttura. L’extracomunitario è accusato di tentativo di estorsione. Deve anche rispondere di violenza e resistenza a pubblico ufficiale perché al momento dell’arresto si è avventato contro i militari, che sono riusciti ad ammanettarlo al termine di una breve colluttazione. L’arrestato è stato condotto nel carcere di Caltagirone.

http://siracusa.gds.it/2017/03/23/canicattini-bagni-minaccia-il-parroco-per-soldi-arrestato-un-27enne_644800/

Siracusa: tesoro di 1 milione di euro sequestrato ai Rom

Due coniugi della comunità dei camminanti di Noto, i discendenti “siciliani” del popolo rom, Antonino Fiaschè, 36 anni, e Maria Fiaschè di 34 anni, senza fissa occupazione, nell’arco di qualche anni sono riusciti ad accumulare un patrimonio di oltre 840 mila euro che secondo la guardia di finanza è frutto di numerose attività delittuose. Dopo le indagini della procura siracusana il tribunale ha ordinato il sequestro preventivo dei beni della coppia.

Minaccia l’inquilino e spara un colpo, tunisino arrestato a Siracusa


Giornale Siracusa

Minaccia l'inquilino e spara un colpo, tunisino arrestato a Siracusa
Giornale di Sicilia
SIRACUSA. Un tunisino di 39 anni, Ridha Ben Jouira, a Siracusa avrebbe minacciato con una pistola un suo inquilino che non aveva voluto o abbandonare un'abitazione della quale l'extracomunitario era diventato locatario dopo la morte del conduttore o …
Siracusa. Vuole un canone d'affitto più alto, nella notte spara al …SiracusaOggi.it
Siracusa, va ai domiciliari per tentata estorsioneNuovo Sud

tutte le notizie (4) »

Sequestro di persona e maltrattamenti, arrestati due tunisini

SiracusaOggi.it
Pachino.Sequestro di persona e maltrattamenti, arrestati due tunisini SiracusaOggi.it Nella notte i Carabinieri di Pachino, insieme al personale dell’Aliquota Radiomobile di Noto, hanno tratto in arresto in flagranza dei reati di maltrattamenti in famiglia e sequestro di persona Ben El Mechri Ezzeddine e Gdida Hassine, entrambi Sequestro e violenza: a Pachino arrestati due tunisiniOndaibleatutte le notizie (5) »

Siracusa, romeno ubriaco infastidisce i clienti di una pizzeria


Siracusa Times

Siracusa, romeno ubriaco infastidisce i clienti di una pizzeria di
Siracusa Times
News Siracusa: nel corso della notte i Carabinieri della Stazione di Cassibile hanno tratto in arresto, per violenza, minaccia e resistenza a Pubblico Ufficiale, Cernec Gabriel, classe 1978, romeno, residente a Reggio Calabria, autotrasportatore
#Siracusa. Rumeno ubriaco molesta clienti di una pizzeria – 2016 Ondaiblea

tutte le notizie (5) »

Senegalese abusiva aggredisce agenti, li graffia

Avola – Nel corso della mattinata di sabato 26 settembre 2015, ad Avola, i militari dell’Aliquota Radiomobile del N.O.R.M. della Compagnia di Noto, unitamente a personale del Corpo di Polizia Municipale di Avola, hanno tratto in arresto in flagranza dei reati di minaccia, violenza e resistenza a Pubblico Ufficiale FALL Coura, cittadina senegalese classe 1975, ormai da anni residente in Italia.

Recependo le numerose segnalazioni e proteste di commercianti e cittadini, i Carabinieri della Compagnia di Noto, in sinergia con il Comando della Polizia Municipale di Avola, stavano effettuando dei controlli alle bancarelle presenti in Piazza San Sebastiano in occasione del mercato rionale del sabato, controlli finalizzati a verificare il possesso delle autorizzazioni alla vendita e le effettive condizioni di conservazione dei prodotti alimentari somministrati ai cittadini, la cui tutela e sicurezza alimentare costituisce, da sempre, un settore d’intervento prioritario per l’Arma dei Carabinieri.

Ma ben presto i controlli sono stati interrotti dalla reazione di una venditrice ambulante: avvicinata da due agenti di polizia Municipale per verificare il possesso delle previste autorizzazioni la donna, che stava per montare la propria bancarella pur non avendone titolo, ha iniziato a minacciare gli stessi proferendo frasi ingiuriose nei loro confronti. Gli operanti, pertanto, procedevano a contestare la sanzione amministrativa per occupazione abusiva di suolo pubblico e vendita ambulante senza licenza, con conseguente sequestro amministrativo di circa 400 oggetti di bigiotteria in possesso della donna. In tale frangente Fall Coura aggrediva un ispettore della Polizia Municipale, tirandola per i capelli e cercando di farla cadere a terra, minacciandola di ammazzarla qualora l’avesse costretta a smontare la bancarella. L’immediato intervento di un collega e dei Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile del N.O.R.M. impediva che la situazione degenerasse: riportata alla calma, la donna veniva condotta in caserma e tratta in arresto per i reati di violenza, minaccia e resistenza a Pubblico Ufficiale.

Per l’ispettore della Polizia Municipale fortunatamente solo qualche graffio al volto. A carico della donna si è altresì proceduto alle contestazioni delle sanzioni amministrative relative alla vendita su suolo pubblico senza le previste autorizzazioni nonché al sequestro amministrativo dell’automobile a lei in uso e di proprietà del marito in quanto risultata priva di assicurazione obbligatoria e con revisione scaduta.

L’arrestata, espletate le formalità di rito, veniva accompagnata presso la propria abitazione al regime degli arresti domiciliari in attesa della celebrazione del rito direttissimo presso il tribunale di Siracusa.

Immigrato cingalese aggredito a bastonate: da immigrati


SiciliaInformazioni.com
Siracusa, immigrato cingalese aggredito a bastonate
SiciliaInformazioni.com
A Siracusa un cittadino extracomunitario, originario dello Sri Lanka, è stato aggredito e percosso con un bastone da due suoi connazionali. La vittima ha riportato lievi ferite e i medici del pronto soccorso gli hanno diagnosticato pochi giorni di altro »

CLICCARE SUL LINK PER LA FONTE DELL’ARTICOLO