Category: Pescara

Aggredisce i carabinieri durante un controllo e provoca una frattura a un militare

https://www.ilpescara.it/cronaca/agressione-carabinieri-frattura-denunciato.html

Tentativo di stupro nei confronti di una minorenne

https://www.site.it/avezzano-tentativo-di-stupro-nei-confronti-di-una-minorenne/

Nigeriano vuole stuprarla appena esce dall’auto

PESCARA: PALPEGGIA UNA DONNA IN STRADA IN ZONA PORTA NUOVA, ARRESTATO NIGERIANO | Ultime notizie di cronaca Abruzzo  Abruzzoweb.it

Pestata a sangue dal marito marocchino subito dopo le nozze

Profugo stupra ragazza che lo ospita: noto stupratore col permesso umanitario

Immigrati lo prendono a calci e gli spezzano la gamba

L’operazione subita dal giovane è andata bene, ma si è trattato di un intervento molto delicato. Il ragazzo, di minore età e originario di un piccolo paese della Marsica, venerdì mattina è rimasto vittima di un’aggressione avvenuta al sottopasso della città di Avezzano. Secondo quello che è emerso anche dall’interrogatorio che gli agenti della Squadra Mobile dell’Aquila hanno rivolto al giovane, mentre era ancora ricoverato in Ospedale,, si sarebbe trattata di un’aggressione nata da uno screzio fra la vittima e uno dei due ragazzi di nazionalità straniera coinvolti, probabilmente suoi coetanei. A seguito dell’aggressione, il giovane era stato trasportato in Ospedale, dove gli era stata riconosciuta una prognosi di 30 giorni.

Inizialmente la ricostruzione effettuata dalle Forze dell’Ordine aveva attribuito ad una rovinosa caduta a terra – a seguito comunque di uno spintonamento subito dal giovane marsicano ad opera dei due altri ragazzi convolti nella vicenda – la frattura al malleolo riportata ad un piede. Il ragazzo, nella giornata di lunedì scorso, è stato operato dai medici al piede fratturato.

Invece, dopo l’interrogatorio effettuato dalla Squadra Mobile della Polizia dell’Aquila, guidata dal dirigente Danilo Di Laura, sempre nello stesso pomeriggio di lunedì, pare che la vittima avesse avuto già un battibecco in strada con uno dei due ragazzi stranieri qualche tempo fa. I due si conoscevano cioè di vista. Il presunto autore dell’aggressione di venerdì, insomma, sembra che avesse già detto al giovane che avrebbe “regolato i conti” prima o poi fra di loro, minacciandolo in qualche modo verbalmente. Venerdì mattina, quindi, la vittima ha incrociato i due nel sottopasso della stazione di Avezzano; il ragazzo presunto autore dell’aggressione gli ha tirato proprio in quell’occasione dei calci alla gamba e il giovane marsicano è così finito in Ospedale.

La denuncia è partita d’ufficio.

L’intervento è durato quasi 4 ore e mezza. Ora il ragazzo si trova a casa sua, sotto osservazione e a riposo. Dovrà, comunque, intraprendere un percorso di riabilitazione.

Il video che girava in rete qualche giorno fa – riportato dalla Testata on line locale Marsicalive – è stato acquisito dai poliziotti dell’Aquila, che stanno andando avanti ovviamente con le indagini sul caso. Nelle prossime ore potrebbero esserci già i primi sviluppi.

Il ragazzo è seguito dagli avvocati Antonella e Rocco Mancini.

Immigrato senza mascherina aggredisce l’autista del pullman e il controllore

Zingaro ammazza ragazzo italiano a Pescara: lasciato in pozza di sangue

http://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2020/01/01/omicidio-a-pescarapreso-presunto-autore_79e6e468-483b-4965-aa62-8877cb7b1f19.html

Preso dalla Polizia il presunto responsabile dell’omicidio di Marco Cervoni, il 35enne morto in ospedale dopo essere stato trovato in una pozza di sangue nel complesso conosciuto col nome ‘Ferro di cavallo’ nel quartiere Rancitelli di Pescara considerato la centrale dello spaccio abruzzese. Si tratta di Guerino Spinelli, 29enne di etnia rom con numerosi precedenti di polizia. Nei suoi confronti gli uomini della Mobile, diretti da Dante Cosentino, stanno eseguendo il fermo di polizia giudiziaria.
    L’ipotesi di reato è omicidio volontario. Il giovane, si apprende, non si è consegnato volontariamente. Verrà portato in carcere. Plauso del sindaco di Pescara, Carlo Masci, alla Polizia che “in tempi rapidissimi ha assicurato il responsabile alla giustizia, dimostrando l’efficienza delle nostre forze dell’ordine”, ha detto il primo cittadino che ha annunciato “l’obiettivo di abbattere il ‘ferro di cavallo’, del tutto o in parte, perché è una struttura che è oggetto di pericolosità sociale”.

Pescara, nigeriano rompe polso a poliziotto

Pescara, nigeriano rompe polso a poliziotto durante un controllo  ilGiornale.it

Un’altra donna italiana stuprata da Senegalese: scatenati oggi

Una donna di 39 anni è stata stuprata  
 da un senegalese di 61 anni, arrestato 
 a Pescara, vicino alla stazione. L'uomo
 vive in Italia perché sposato con una  
 italiana.                              

 Le urla della donna, residente nel ca- 
 poluogo abruzzese, hanno richiamato    
 l'attenzione di alcuni passanti che    
 hanno bloccato l'africano: l'uomo è    
 stato poi arrestato dagli agenti della 
 Squadra Mobile e Squadra Volante. Su   
 disposizione del pm, l'uomo è stato    
 trasferito nel carcere di San Donato.  
http://www.televideo.rai.it/televideo/pub/notiziasolotesto.jsp?id=1199692&pagina=101&sottopagina=01