Category: La Spezia

Immigrato piscia su merce esposta al supermercato

La Spezia

Posted by La Nazione on Thursday, July 19, 2018

Migrante ruba 2 volte, carabinieri lo arrestano: magistrato lo libera

Doppio furto in casa, 24enne romeno preso dai carabinieri e lasciato libero dal giudice. Il caso nello spezzino

Marocchino dà fuoco alla celle: meglio carcere in Italia che libero in Marocco

La Spezia un detenuto islamico marocchino dà fuoco alla sua cella per evitare l’espulsione dall’Italia.

Spezia: un altro profugo con la droga in hotel da spacciare

Finto profugo, vero spacciatore: senegalese 20enne arrestato dai carabinieri con 200 grammi di droga alla Spezia

Migrante filma 70 donne che fanno la spesa e si masturba

Un giovane ucraino ha compiuto atti osceni realizzando 70 video di donne al supermercato, mamme a passeggio con i bimbi o commesse di negozi

Vende la droga nel parco giochi dei bimbi: preso profugo del Gambia

Vendeva la droga nel parco giochi dei bimbi alla Spezia: preso profugo del Gambia. Intervento degli agenti di P.M. allertati dalle mamme

Romeno uccide donna italiana, pugnalata in casa

Sarzana, in via dei Molini, in provincia di La Spezia. Una donna di 53 anni, italiana, è stata trovata senza vita dai Carabinieri all’interno della sua abitazione. La donna sarebbe stata pugnalata più volte con una forbice o un coltello. Secondo le prime informazioni, l’omicida sarebbe il compagno, un romeno di 29 anni. I Carabinieri lo hanno rintracciato mentre vagava e bloccato in serata. L’omicidio risale alla mattina.

http://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2018/04/03/uccisa-a-spezia-pugnatala-con-coltello_2aee5f64-65b6-4ff5-a7ca-b625ad4c04a1.html

La Spezia, islamico brucia vestiti e trucchi alla moglie

La denuncia di una ventenne marocchina: “Mio marito brucia i miei vestiti e butta i trucchi perché non sono adatti alla religione islamica”

La denuncia di una ventenne marocchina: “Mio marito brucia i miei vestiti e butta i trucchi perché non sono adatti alla religione islamica”

CHIEDE A MIGRANTI DI NON PISCIARE IN NEGOZIO, MASSACRATO DI BOTTE

Pestaggio nella piazza della movida a Sarzana ieri sera, intorno a mezzanotte e mezza. Una coppia stava tornando alla propria auto quando ha notato due giovani che facevano pipì contro la saracinesca di un negozio e contro il palo della telecamera della Ztl in piazza San Giorgio.
L’uomo li ha ammoniti e i due giovani per tutta risposta hanno iniziato una discussione, finendo poi con l’aiuto di altri tre ragazzi per aggredirlo a calci e pugni anche mentre era a terra.
Per l’uomo naso rotto e diverse ferite al volto per un referto di 28 giorni. Sul fatto stanno indagando i carabinieri di Sarzana. “E’ avvenuto mentre la piazza era piena di giovani, ma nessuno si è preoccupato di fermare l’aggressione”, dice l’uomo.
Secondo la testimonianza dell’uomo i cinque giovani avevano accento dell’est. Hanno minacciato e rotto il cellulare dell’aggredito quando si sono accorti che stava cercando di fare una foto alla targa dell’auto sulla cui stavano salendo.
http://www.ansa.it/sito/notizie/cronaca/2018/01/14/ammonisce-chi-fa-pipi-in-piazza-pestato_2df6b2c2-5b75-4a18-a76a-4348d2471e0f.html

Spezia: 3 profughi spacciavano ai ragazzini, poi tornavano in hotel

Finti profughi, veri spacciatori. Arrestati 3 africani: vendevano droga a minorenni nei giardini pubblici alla Spezia. Indagine dei carabinieri