Brescia, Pakistano tenta di stuprarla sul portone di casa

03-10-2017

Un tentato stupro in pieno giorno. Protagonista un immigrato pakistano di 28 anni che si è scagliato contro una donna 55enne.

L’uomo stava distriduendo dei volantini quando ha notato la donna e le si è avventata contro tappandole la bocca sul portone di casa.

Il 28enne ora è accusato di violenza sessuale: i fatti contestati all’immigrato risalgono a lunedi 2 settembre, quando attorno alla 10 di mattina ha aggredito sulla porta di casa una donna che stava rientrando da una corsa. Il pakistano l’avrebbe prima placcata da dietro mettendole una mano sulla bocca per non farla urlare. Poi le avrebbe strappato i vestiti di dosso. Inoltre, pare che nel frattempo si fosse calato i pantaloni.

La violenza fortunatamente non è stata portata a conclusione grazie all’intervento di Francesco Stucchi, 81enne bresciano. Il pensionato notando la scena da lontano ha prima cominciato a correre verso il luogo dello stupro poi ha chiesto un passaggio in macchina per i pochi metri che mancavano. Così insieme al conducente dell’auto ha costretto il pakistano alla fuga. Il colpevole dell’aggressione è stato trovato a poco dopo dai carabinieri e arrestato.

http://www.bresciatoday.it/cronaca/palazzolo-stupro.html/pag/2

ARTICOLI CORRELATI

Brescia, EVIDENZA

RSS Feed Widget

Lascia un commento