Brasiliano accoltella il vicino romeno per una bici, condomini multietnici

10-06-2018

Una bicicletta prestata, una lite tra condomini che questa mattina è finita con un tentato omicidio. È successo in via Brosso 2, nel quartiere Madonna di Campagna, intorno alle 7 di questa mattina. Un uomo, romeno di 44 anni è finito in ospedale con una coltellata al petto. Arrivato all’ospedale San Giovanni Bosco in condizioni giudicate gravissime dai soccorritori, è stato salvato dai medici: non è più in pericolo di vita, guarirà in un mese e mezzo. Chi lo ha accoltellato è scappato ed ora e ricercato dalla polizia. Gli investigatori della swuadra mobile cercano un brasiliano, padre del ragazzino protagonista della lite per la bicicletta.
Tutto è iniziato ieri sera. Il ragazzo, ancora minorenne, ha preso in prestito la bici di un vicino di casa. “È stato lui a prestargliela – raccontano i testimoni – ma quando il ragazzo l’ha riportata indietro è stato accusato di averla rubata”. È iniziata una lite furibonda tra il proprietario della bici, un rumeno amico della vittima del tentato omicidio. “È andato a bussare alla porta, diceva che voleva ammazzarlo. Lo ha preso a schiaffi”, dicono i testimoni.
La questione sembrava finita lì ma questa mattina il padre del ragazzo brasiliano è andato a cercare il vicino di casa, forse nel tentativo di chiarire quello che era successo. La discussione è degenerata in un tentato omicidio. Il ferito e stato accoltellato sul ballatoio del primo piano. Sono stati i vicini a dare l’allarme.
Gli investigatori della squadra mobile che stanno cercando l’aggressore e l’arma usata per il tentwto omiciduo stanno cercando di chiarire anche il ruolo di tutti i protagonisti di questa vicenda che mette radici in vecchi rancori tra famiglie che vivono vicine.

http://torino.repubblica.it/cronaca/2018/06/10/news/torino_lite_tra_vicini_di_casa_finisce_nel_sangue_accoltellato_e_gravissimo-198620868/

ARTICOLI CORRELATI

EVIDENZA, Torino

RSS Feed Widget

Lascia un commento