Bologna in mano ai maghrebini: rapinati ragazzini

15-05-2015

Rapina via Piella, ragazzini minacciati con un coltello per l’i-phone: un arresto

Accerchiati e minacciati con un coccio di vetro e un coltello, è la brutta avventura capitata la sera dello scorso 23 febbraio a tre ragazzini, due minorenni ed uno appena maggiorenne. La rapina era stata consumata nella centralissima via Piella. I due aggressori riuscirono a portare via un telefono cellulare (iphone) e un euro (questo era tutto quanto i ragazzini avevano nelle loro tasche), poi si dileguarono facendo perdere le loro tracce.
Ieri, però, uno dei rapinatori è finito in manette, al termine di una lunga indagine della Polizia. Dovrà rispondere di rapina. Si tratta di un 21enne magrebino, residente in città e regolare sul territorio nazionale, con diversi precedenti all’attivo.

“L’assillo del seriale di rapinare persone indifese e minorenni del telefono cellulare per poi rivederlo a basso costo” ha detto Giovanni Maestrale della Squadra Mobile di Bologna “il centro cittadino è il luogo prediletto”. Un’attività svolta grazie alla conoscenza del territorio e dei soggetti, molti dei quali gia “Inquadrati. Al di là del valore del bene, è un evento traumatico per chi lo subisce, che non va assolutamente trascurato – ha confermato Lorenzo Bucossi, capo della Squadra Mobile bolognese ”

Anche il complice, un connazionale di appena 18 anni, è stato individuato dagli uomini della squadra mobile, ma la sua posizione è ancora al vaglio degli inquirenti.

Potrebbe interessarti: http://www.bolognatoday.it/cronaca/rapina-via-piella-furto-coltello-arresto-bologna.html

ARTICOLI CORRELATI

Bologna, Crimini Immigrati

RSS Feed Widget

Lascia un commento