Banda di immigrati irrompe in casa e massacra famiglia: figlio in fin di vita

10-04-2014

CHIETI – Ricerche dei carabinieri di Ortona e del Nucleo Operativo e Radiomobile di tre romeni che, la notte scorsa, dopo aver fatto irruzione nell’abitazione, hanno aggredito padre, madre e figlio, picchiandoli violentemente al punto di rendere necessario il ricovero in ospedale. L’episodio è avvenuto in contrada Villa Rogatti di Ortona. I carabinieri sono stati avvertiti da altri romeni che abitano nelle vicinanze ma solo dopo che le tre vittime erano state trasportate in ospedale dal personale del 118 intervenuto sul posto. Da una prima ricostruzione, gli aggressori, armati di bastoni, avrebbero picchiato i connazionali per questioni riconducibili a vecchi dissidi familiari. I tre feriti, padre 43enne, madre 58enne e figlio 28enne, sono stati trasportati presso l’ospedale civile di Ortona. Moglie e marito hanno avuto prognosi, rispettivamente, di 40 e 30 giorni per fratture varie e sono state ricoverate nel nosocomio. Per il figlio, invece, è stato necessario il trasferimento presso l’ospedale civile di Pescara dove è stato ricoverato in prognosi riservata.

Pansa, Capo Polizia: 'Fratelli migranti non sono problema sicurezza'

Pansa, Capo Polizia: ‘Fratelli migranti non sono problema sicurezza’

http://www.ilmessaggero.it/ABRUZZO/ortona_famiglia_aggredita_notte_bastoni_figlio_grave/notizie/625477.shtml

ARTICOLI CORRELATI

Chieti, EVIDENZA

RSS Feed Widget

Lascia un commento