Attenti alle badanti: erano loro le basiste della banda di rapinatori, decine di colpi

19-03-2015

EMPOLI. Usava due badanti come “spie” per individuare le abitazioni da svaligiare, la banda di topi di d’appartamento sgominata nei giorni scorsi dalla polizia. Dodici le persone (dieci georgiani- nove dei quali clandestini -, un bulgaro e un romeno), che sono finite in manette per furto pluriaggravato in concorso nel corso di più operazioni condotte a partire dallo scorso dicembre dagli agenti della squadra mobile di Firenze e del commissariato di Empoli, coordinati dal procuratore capo del tribunale di Firenze Giuseppe Creazzo. Altri due malviventi, entrambi georgiani, sono ancora ricercati.

Come hanno spiegato gli inquirenti nel corso di una conferenza stampa, si tratta di ladri di professione, delinquenti abituali specializzati nei furti in appartamento.

Quindici i colpi accertati, ma per la polizia avrebbero messo a segno decine di furti in abitazione in Toscana, Liguria e Piemonte. Tra le zone più colpite Firenze, Sesto Fiorentino, Empoli, Fucecchio, Vinci, Pontedera, Pisa e Genova. I colpi venivano consumati con la tecnica del “lockpicking”, consistente nell’apertura di porte blindate con l’uso di chiavi alterate o grimaldelli.

Gli arrestati

http://iltirreno.gelocal.it/empoli/cronaca/2015/03/19/news/usavano-le-badanti-come-spie-sgominata-banda-di-ladri-1.11075280

ARTICOLI CORRELATI

EVIDENZA, Firenze

RSS Feed Widget

Lascia un commento