Asti: villetta abusiva al campo nomadi, e casa popolare in città

25-05-2013

Brignolo, il sindaco di Asti

Brignolo, il sindaco di Asti

Due fabbricati utilizzati come abitazioni, abusivi, una quindicina di persone denunciate per violazione degli obblighi scolastici dei figli o per discarica abusiva, un clandestino,già espulso. Sono i risultati della maxi operazione di controllo scattata ieri all’alba al campo nomadi di via Guerra. Circa 80 uomini delle forze dell’ordine, prevalentemente carabinieri affiancati da una ventina di agenti della polizia municipale, con quaranta mezzi a disposizione, hanno circondato i due accampamenti di via Guerra dove vivono in tutto 250 nomadi tra etnia sinti e rom.

Le due abitazioni sono state poste sotto sequestro: delle due famiglie “proprietarie”, una risulta assegnataria di un alloggio popolare in via Malta, per l’altra l’abuso riguarda “solo” un “ampliamento” del fabbricato.

Ora, il Comune a guida Pd tolga l’assegnazione della casa popolare. Come minimo.

ARTICOLI CORRELATI

EVIDENZA

RSS Feed Widget

Lascia un commento