Arrestato romeno: ci portava afghani

26-04-2015

TARVISIO – Questa mattina, 26 aprile, al valico confinario italo-austriaco di Coccau, i carabinieri della Compagnia di Tarvisio comandata dal capitano Massimo Soggiu, hanno intercettato un veicolo sospetto, un furgone Opel Vivaro, con targa romena, condotto da Danut Marian Ginghina, 18enne romeno che trasportava 6 cittadini afghani clandestini di 17, 19, 21, 25, 27 e 28 anni di età.

Ginghina è stato arrestato per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina e condotto nel carcere di Udine. Il Vivaro è stato posto sotto sequestro e il minore destinato a una struttura di accoglienza della regione.

L’ultimo rintraccio risale solo a mercoledì scorso quando, a Malborghetto-Valbruna (Udine), nella frazione di Ugovizza, i militari dell’Arma di Tarvisio hanno individuato, appiedati, lungo statale 13 “Pontebbana”, 15 afghani, di cui 7 minori, di età compresa tra i 14 e 22 anni. Erano stati scaricati probabilmente poco prima nei pressi dell’autostrada. Dopo essere stati rifocillati dai volontari della Caritas, sono stati denunciati per ingresso clandestino nel territorio nazionale; i minorenni sono stati accolti in adeguate strutture protette in Friuli. (A spese nostre)

Salgono a 183 i rintracci operati dai carabinieri dall’inizio dell’anno. Gli afghani sono i profughi più numerosi.

http://www.ilgazzettino.it/NORDEST/UDINE/arresto_passeur_tarvisio_immigrati_clandestini_afgani/notizie/1319895.shtml

Ora li manterremo in ‘strutture protette’.

ARTICOLI CORRELATI

EVIDENZA, Udine

RSS Feed Widget

Lascia un commento