Armata di spranga devasta locale

06-05-2015

ANCONA – ​Poteva avere conseguenze ben più gravi il tentavo di rapina messo in atto ieri da un giovane donna di 25 anni ai danni di un bar di piazza Rosselli. La giovane armata con un lunga spranga di ferro, tipo bastone per tenda, con all’estremità una sorta di decoro che ricorda un arpione, di 120 centimetri, è entrata nel bar e prima ha colpito con calci e pugni un’insegna pubblicitaria di una ditta di gelati, danneggiandola completamente, poi, dirigendosi verso il bancone, ha minacciato il titolare pretendendo pacchetti di sigarette e generi alimentari ovviamente senza pagare. Al diniego del barista, la giovane ha prima spintonato il titolare, poi, dando in escandescenza, ha fatto roteare in aria l’asta di ferro, colpendo le suppellettili, le stoviglie e la merce esposta sui ripiani, urlando parole offensive e ingiuriose a tutti i presenti. Di fronte a bicchieri in frantumi e prodotti alimentari scaraventati a terra, il titolare, trovato riparo sotto il bancone, è riuscito a comporre il 113 e chiedere l’intervento della Polizia di Stato. Immediatamente la Sala Operativa della Questura ha inviato in piazza Rosselli tutte le Volanti e, nonostante il suono delle sirene che avvisava dell’arrivo delle “Pantere”, la donna non ha desistito nel suo intento e continuava a brandire l’arma e a danneggiare l’esercizio commerciale. I poliziotti sono riusciti a calmarla mettendo in sicurezza, sia lei, sia il titolare con il personale presente nel bar e i passanti che si trovavano nella piazza. La giovane, dell’est Europa, residente ad Ancona, con regolare permesso di soggiorno, già conosciuta alle forze dell’ordine, è stata arresta.

http://www.corriereadriatico.it/ANCONA/ancona_irruzione_spranga_bar_spacca_minaccia_titolare_polizia/notizie/1337725.shtml

ARTICOLI CORRELATI

Ancona, Crimini Immigrati

RSS Feed Widget

Lascia un commento