AGGRESSIONE A COLPI DI MANNAIA AL RISTORANTE CINESE

28-06-2015

Un incidente sul posto di lavoro. Così i parenti di un cittadino cinese hanno giustificato, nella giornata di ieri, le gravi ferite al collo e alla testa, riportate dal loro caro. Una versione apparsa da subito strana agli occhi dei poliziotti chiamati sul posto da personale medico. Gli agenti del commissariato di Marino, direttore dal dottor Valter Di Forti, hanno così avviato delle indagini che in poco tempo hanno portato a ricostruire quanto accaduto.

A provocare le ferite una lite avvenuta in un ristorante cinese di Ciampino. Durante la colluttazione, scaturita per motivi economici, per bloccare il tentativo di fuga della vittima l’aggressore ha impugnato un grosso coltello, simile ad una mannaia, ed ha inferto alcuni fendenti al connazionale. L’uomo, colpito al collo e alla testa, è finito a terra riverso in una pozza di sangue. Trasportato all’Ospedale di Marino, si trova ora ricoverato in prognosi riservata. Le sue condizioni sarebbero gravi.

Il fermato, identificato per Q.X., 31 enne, è stato accompagnato presso la casa circondariale di Velletri. Dovrà rispondere di tentato omicidio.

Potrebbe interessarti: http://www.romatoday.it/cronaca/lite-ristorante-cinese-ciampino.html

ARTICOLI CORRELATI

EVIDENZA, Roma

RSS Feed Widget

Lascia un commento