Aggredita da immigrato, polizia la trova piena di sangue

21-11-2017

Piena di sangue e tra le lacrime chiede aiuto alla polizia: donna soccorsa, arrestato il marito

I poliziotti l’hanno trovata col volto sanguinante e tra le lacrime. A colpirla con un pugno in faccia era stato il suo compagno, un domenicano di 39 anni e già noto alle forze dell’ordine. L’uomo è stato fermato e arrestato poco dopo dagli stessi agenti. E’ accusato di maltrattamenti in famiglia. A scatenare la furia del marito sarebbe stata la gelosia nei confronti di un loro conoscente.

Tutto comincia nel pomeriggio di domenica, durante un aperitivo in un locale tra il 39enne, la donna – una salvadoregna di 32 anni – e un loro amico. La serata diventa il pretesto per il domenicano per accusare la moglie di tradirlo con l’amico. Ne nasce una lite verbale familiare, al termine della quale la donna si allontana dal tavolo.

A quel punto i due amici escono a cercarla e la trovano in piazza Agrippa, zona Famagosta a Milano, sotto l’abitazione del presunto amante. Per il marito è la prova che le sue accuse sono fondate e sferra un pugno in faccia alla donna. Sul posto interviene la volante, sono quasi le 22 di domenica: gli agenti dopo aver ascoltato la donna bloccano l’uomo – ancora in compagnia dell’altro soggetto – che ammette l’accaduto. Stando alle parole della donna il suo atteggiamento violento sarebbe stato ripetuto più volte nel tempo, anche davanti al loro figlio piccolo.

Potrebbe interessarti: http://barona.milanotoday.it/barona/arresto-piazza-agrippa.html

ARTICOLI CORRELATI

EVIDENZA, Milano

RSS Feed Widget

Lascia un commento