Accoltellatore espulso dalla Sicilia, potrà accoltellare in Calabria

23-03-2015

NISCEMI – Non potrà più dimorare a Niscemi. E’questo il contenuto della misura cautelare alla quale hanno dato luogo le forze dell’ordine nei confronti di un cittadino nordafricano, Chetioui Sabeur, classe 1991, gravemente indiziato dei reati di lesioni personali gravi e aggravate-oltraggio violenza e resistenza a pubblico ufficiale, minacce gravi e ingiurie, e porto in luogo pubblico di oggetti ad offendere. L’uomo, nel dicembre 2014, aveva accoltellato un rumeno, perseguitato una donna rumena (per ottenerne favori sessuali) ed il suo compagno italiano, nonché aggredito ed oltraggiato i poliziotti che in quell’occasione lo avevano rintracciato e bloccato.

Gli investigatori hanno accertato che l’accoltellamento era scaturito dalle pretese di prestazioni sessuali del giovane nordafricano verso una donna rumena che da tempo aveva iniziato a perseguitare.

http://www.ilfattonisseno.it/2015/03/niscemi-divieto-di-dimora-per-nordafricano-perseguito-donna-accoltello-rumeno-e-aggredi-agenti/

Abbiamo scritto Sicilia-Calabria per semplificare il senso. Se c’è una cosa ridicola è il divieto di dimora in Comune: puoi uccidere in quello vicino. Ma non è, l’Italia, una Repubblica una e indivisibile?

ARTICOLI CORRELATI

Catania, EVIDENZA

RSS Feed Widget

Lascia un commento