Search Results For “profug stupro”

Profugo trascina donna in un vicolo e tenta stupro

Afferrata alla gola e spinta in un vicolo buio, donna subisce tentativo di violenza. Individuato 20enne http://www.molisetabloid.com/…/afferrata-alla-gola-spinta-…/

STUPRO DI GRUPPO AL CENTRO PROFUGHI, NIGERIANI VIOLENTANO RAGAZZA


La Gazzetta del Mezzogiorno

Foggia, stupro di gruppo al Cara: arrestati 2 nigeriani
La Gazzetta del Mezzogiorno
Due nigeriani, Jeremiah Omomoh di 26 anni e Ahmed Shaban di 27 anni, sono stati arrestati dalla polizia per violenza sessuale di gruppo ai danni di una connazionale. Entrambi erano domiciliati nella baraccopoli situata nell’area esterna del Cara di

altro »

Trieste, tentato stupro di una 20enne: arrestato profugo Marocchino

Una ragazza di 20 anni è la vittima di un tentato stupro messo in atto dal cittadino marocchino FERTOUSI Youssef, nato a Casablanca nel 1988. L’uomo l’ha aggredita nei pressi di via Capitolina, nel pomeriggio di alcune settimane fa.

Quel pomeriggio, la giovane vittima doveva incontrarsi con degli amici per effettuare attività sportiva. Giunta in anticipo rispetto all’ora dell’appuntamento ed avendo il cellulare scarico, si è seduta su alcuni gradini presenti lungo un vicino sentiero alberato.

In tale frangente si è avvicinato un ragazzo dai tratti somatici arabi, il quale, con iniziali maniere gentili, le ha chiesto una sigaretta ed ha cercato di intavolare una discussione; poco dopo lo straniero si è allontanato per poi tornare sul posto con due bottiglie di birra, offrendone una alla giovane. Ad un tratto, secondo quanto dichiarato in sede di denuncia dalla vittima, l’uomo ha cominciato ad approcciarsi in modo sempre più invasivo e fastidioso, cercando il contatto fisico. Avendo inteso le reali intenzioni, la ragazza ha cercato di allontanarsi rapidamente, ma lo straniero l’ha afferrata con forza, attirandola a sè e cercando di baciarla. Nonostante la ferma opposizione e le urla con richieste di aiuto, l’uomo ha scaraventato a terra la vittima, continuando a palparla nelle zone intime, fino a quando, dopo una breve colluttazione, la ragazza è riuscita a divincolarsi e ad afferrare una bottiglia di birra che brandiva contro l’energumeno alto circa 1.80 mt.

Approfittando di un momento in cui questi ha allentato la presa indietreggiando, la giovane è riuscita a fuggire attraverso la Scala dei Giganti. Acquisita la notizia di reato sono scattati immediati accertamenti, con i primi sopralluoghi effettuati da Personale in servizio di Volante e della Polizia Scientifica, che hanno portato al sequestro sul posto di cose pertinenti alle indagini, cui sono seguiti una serie di appostamenti effettuati dagli investigatori della Squadra Mobile, finalizzati al rintraccio dell’aggressore.

Fondamentale è stato l’apporto di un amico della vittima, il quale ha consegnato agli uffici di polizia alcune riprese fatte con il cellulare di un soggetto somigliante alla descrizione della parte offesa. A seguito dei servizi di perlustrazione disposti, una pattuglia in borghese della Squadra Mobile ha rintracciato nei pressi della mensa della Caritas il sospettato che, sopposto ad individuazione, è stato riconosciuto come autore della violenza.

Sulla scorta degli elementi raccolti, il P.M. titolare del fascicolo ha avanzato al G.I.P.una richiesta di misura cautelare in carcere che è stata concessa. Il FERTOUSI, del quale si erano temporaneamente perse le tracce, si è presentato poi in Questura per il disbrigo delle pratiche per il rilascio del permesso per richiesta di asilo; ad attenderlo gli agenti che lo hanno tratto in arresto e ristretto presso la locale casa circondariale, a disposizione dell’A.G. procedente.

Potrebbe interessarti: http://www.triesteprima.it/cronaca/tentato-stupro-di-una-20enne-in-via-capitolina-arrestato-dalla-polizia-5-maggio-2017.html

Stupro a Bagnoli fermato un profugo nigeriano


Corriere della Sera

Tentato stupro a Bagnoli fermato un migrante nigeriano
Corriere della Sera
PADOVA Un migrante, di nazionalità nigeriana, è stato sottoposto a fermo di polizia giudiziaria dai carabinieri di Padova per l'aggressione a scopo sessuale, tre giorni fa, a una donna che stava facendo jogging. L'immigrato, ospite del centro di

altro »

Fa jogging vicino centro profughi di Bagnoli: immigrato tenta stupro


Corriere della Sera
Fa jogging vicino all’hub di Bagnoli Donna aggredita da uno straniero
Corriere della Sera
«Vuoi mai che si tratti dello stesso ospite che ha aggredito le ragazze delle pulizie? Vorrebbe dire che non è stato fermato e – conclude Simone – sarebbe troppo grave». 18 marzo 2017. Fa jogging vicino all?hub di BagnoliDonna aggredita da uno straniero.
Donna aggredita vicino centro migrantiANSA.it
DONNA AGGREDITA A BAGNOLI – Il sindaco: “Ora basta …Il Gazzettino
Bagnoli, donna fa jogging e viene aggredita vicino alla base di San …il mattino di Padova
Vvox –La voce di Rovigo –PadovaOggi
tutte le notizie (9) »

Due profughi afghani arrestati in 24 ore: tentato stupro e favoreggiamento


Diario di Trieste

Due afghani arrestati in 24 ore: tentato stupro e favoreggiamento …
Diario di Trieste
TRIESTE – Tentata violenza sessuale e lesioni da parte di U.A.T., richiedente asilo afghano di 35 anni. Era la notte tra il 19 e il 20 dicembre e la vittima, una ragazza di 18 anni, stava camminando da sola nei pressi della stazione. Il suo aguzzino l

altro »

MILANO: PROFUGO GAMBIANO TENTA BRUTALE STUPRO AL PARCO

Un gambiano di 26 anni è stato fermato dai carabinieri per la violenza sessuale e il tentato omicidio di una donna di 30 anni aggredita lo scorso 22 agosto all’interno del parco Sempione, a Milano.

L’episodio è avvenuto attorno alla mezzanotte di quel giorno: la vittima è stata aggredita alle spalle dallo straniero che l’ha raggiunta in sella a una bicicletta, l’ha spinta a terra strappandole i vestiti, le ha poggiato un ginocchio sul petto e le ha stretto con forza le mani attorno al collo mentre provava a violentarla. La 30enne è riuscita alla fine a levarsi di dosso il suo aggressore ed è scappata in direzione di una vicina discoteca dove ha chiesto aiuto.

http://www.askanews.it/regioni/lombardia/tenta-stupro-e-rapina-30enne-al-parco-sempione-a-milano-preso_711896736.htm

PROFUGO INSEGUE RAGAZZA E TESTA STUPRO, POI LE RUBA BORSA E BICI

UDINE. Insegue aggredisce una ragazza udinese di vent’anni. La afferra, allunga le mani e tenta di baciarla sulla bocca.
La fa finire a terra e poi, vedendo arrivare un passante, le strappa anche la borsa, le ruba la bici e scappa. Ma meno di un minuto dopo viene bloccato dalla polizia in via De Rubeis.
Così, nella notte tra sabato e domenica, è finito in carcere il marocchino Ali Shuiar, 32 anni, giunto da poco in Italia, richiedente asilo.
L’uomo è stato arrestato dagli agenti della Squadra volante con le accuse di violenza sessuale, rapina e lesioni e la sua posizione, nelle prossime ore, sarà valutata dalla Procura della Repubblica.

L’episodio è avvenuto verso mezzanotte e mezza. La ventenne stava camminando da sola nella zona di via Roma quando lo straniero ha cominciato a fare apprezzamenti su di lei e avances esplicite.
La giovane, a quel punto, si è affrettata e a passo veloce ha raggiunto via Percoto dove aveva lasciato la bicicletta.
Ma mentre tentava di togliere il lucchetto il marocchino l’ha raggiunta e aggredita, prima che lei riuscisse a chiamare il 113 con il suo telefonino. È stato un passante a notare la scena e a chiamare la questura.

http://messaggeroveneto.gelocal.it/udine/cronaca/2016/01/18/news/aggredisce-una-ragazza-prima-cerca-di-baciarla-poi-la-rapina-arrestato-1.12798786?ref=hfmvudec-1

Stupro: Profugo afghano la trascina a terra mentre sale in auto

Sorrento tenta di violentarla la Notte di Capodanno. Erano circa le 4 di ieri mattina quando la ragazza, 20 anni, è uscita dal locale del centro dove aveva festeggiato l’arrivo del nuovo anno in compagnia degli amici. Al termine della festa si è diretta da sola verso l’automobile, parcheggiata non molto lontano. In quel momento un 32enne di origini afgane ma residente in penisola sorrentina, ubriaco e reduce anch’egli dal veglione di Capodanno, l’ha adocchiata. Dopo averla seguita con circospezione, ha atteso che la ragazza salisse a bordo della vettura. A quel punto ha aperto lo sportello dal lato del passeggero e si è introdotto nell’abitacolo per poi cominciare a palpeggiare la ragazza. Nonostante il momento di comprensibile panico e lo choc per l’aggressione, la vittima ha trovato la forza per urlare e chiedere aiuto. Grida che hanno spaventato il 32enne, il quale, nel giro di pochi istanti, si è dato alla fuga per le strade di Sorrento. Decisive sono state le indicazioni fornite da alcuni passanti che hanno messo i carabinieri sulle tracce dell’aggressore. Nel giro di pochi minuti, infatti, l’uomo è stato fermato in via degli Aranci da una pattuglia impegnata nei controlli notturni. La vittima è stata soccorsa e accompagnata in caserma dove, sebbene sotto choc e visibilmente provata, ha riferito alle forze dell’ordine i dettagli della vicenda. L’afgano, invece, non è riuscito a fornire la propria versione dei fatti perché ubriaco. I carabinieri l’hanno riportato nella sua casa dove ora si trova in arresto con la pesante accusa di violenza sessuale: una misura sulla quale, nelle prossime ore, dovrà pronunciarsi il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Torre Annunziata.

http://www.positanonews.it/articolo/170204/sorrento-tentata-violenza-sessuale-la-notte-di-capodanno-arrestato-un-afgano

Emergenza immigrazione a Roma: “profugo” afghano tenta stupro

Alla stazione Termini è finito in manette un cittadino afghano di 36 anni che aveva appena tentato una violenza sessuale su una 16enne Romana.

http://roma.ogginotizie.it/109467-roma-controlli-in-stazioni-ferroviarie-11-arresti/