Nigeriano irregolare tossisce in faccia alla gente e picchia gli agenti: è già libero

30-03-2021

Un 26enne nigeriano, irregolare sul territorio italiano, è entrato senza mascherina in un supermercato di Fano e ha iniziato a tossire in faccia ai clienti in fila alla cassa. Chiamata la polizia, sono arrivate sul posto due pattuglie, ma l’immigrato nel frattempo è fuggito per non farsi identificare. Rintracciato, alla richiesta di documenti, ha reagito aggredendo i poliziotti con pugni e calci. E’ stato quindi arrestato. Tuttavia, è già libero. Impossibile rimpatriarlo, perché mancano i voli per la Nigeria. Tuttavia l’uomo è di nuovo uccel di bosco. 

È accaduto in un supermercato di Fano

Ecco i fatti. In un supermercato della catena Eurospin di Fano, in provincia di Ancona; il 26enne nigeriano, una volta entrato nel  supermercato, ha iniziato, senza alcun motivo e senza mascherina, a tossire sui clienti in fila alla cassa per poi darsela a gambe levate dopo le vibrate proteste del personale del supermercato.

Mancano i voli e il nigeriano resta libero

Gli agenti di polizia lo hanno rintracciato nei pressi del terminal autobus della stazione ferroviaria. Alla richiesta di esibire i documenti il 26enne ha risposto aggredendo gli agenti con calci e pugni. Solo dopo una violenta collutazione i poliziotti lo hanno immobilizzato. Il nigeriano è finito in manette per violenza, minaccia, resistenza a pubblico ufficiale e per false dichiarazioni sulla propria identità personale.

Si è già svolta l’udienza di convalida a cui è seguito il processo per direttissima che si è concluso con la condanna del 26enne a un anno e dieci mesi di detenzione, pena sospesa. È stato disposta l’autorizzazione alla sua espulsione dall’Italia, tuttavia a causa dell’assenza di voli disponibiliil 26enne è tornato libero. L’unica buona notizia è che il nigeriano è risultato negativo al Covid 19. Il che ha tranquillizzato il personale e i clienti del supermercato che temevano di esser stati contagiati.

Ancona, EVIDENZA

RSS Feed Widget

Lascia un commento