MIGRANTE SFONDA CANCELLO E ASSALTA COMANDO POLIZIA

10-09-2020

https://www.ilgazzettino.it/nordest/vicenza_bassano/aggressione_uffici_arzignano_dominicano_arrestato-5454489.html

Assalto e devastazione della sede della polizia locale di Arzignano: feriti due agenti, tra cui il comandante, e due carabinieri. Notte di follia che si è conclusa con l’arresto di un 47enne. Tutto inizia intorno all’una di notte: 47 anni. Il 47enne, P.H., dominicano residente ad Arzignano, ha sfondato il cancello del comando facendo retromarcia con la propria Polo. Poi  ha sfondato la porta d’ingresso a vetri  con alcune bottiglie e utilizzando un coltello. All’interno del comando ha tentato di avviare una delle moto di servizio per fuggire, senza riuscirvi. Nel frattempo è intervenuta una pattuglia dei carabinieri di Chiampo, allertata  dai residenti. Subito dopo sono arrivati anche il comandante della polizia locale Antonio Berto e il commissario Maurizio Dal Barco, oltre ad una seconda pattuglia dei carabinieri proveniente da Montecchio Maggiore.
Militari e agenti hanno tentato di bloccare il 47enne, che dava in escandescenze, opponendo resistenza danneggiando computer e arredi del comando. L’uomo ha ferito due militari  e morsicato il comandante Berto ad una gamba (prognosi di 10 giorni) e il vicecomandante Dal Barco ad una mano (prognosi di 5 giorni).
Alla fine è stato arrestato e portato in una camera di sicurezza della tenenza dei carabinieri di Montecchio. Sono in corso accertamenti per valutare se avesse assunto sostanze psicotrope.

REAZIONI
“Dominicano sfonda con l’auto la cancellata del comando di polizia, distrugge le suppellettili degli uffici e aggredisce ferendoli i carabinieri intervenuti. Confido che il magistrato che dovrà giudicare questo folle criminale gli faccia capire che in Italia esiste ancora la civiltà e il rispetto delle leggi del Paese di cui è ospite non gradito” dichiara l’on. Maria Cristina Caretta, deputata di Fratelli d’Italia

Il 47enne deve ora rispondere di resistenza e violenza a pubblico ufficiale, lesioni personali, danneggiamento aggravato di proprietà pubblica, tentato furto.  

EVIDENZA, Vicenza

RSS Feed Widget

Lascia un commento