Milano: quarantena non ferma spacciatori immigrati

25-04-2020

La volante Genova dell’Ufficio Prevenzione Generale ha arrestato un 23enne cittadino egiziano in via Segantini. Il ragazzo è stato notato dagli agenti mentre, a bordo di uno scooter e a velocità sostenuta, percorreva via Odazio. Non essendosi fermato neanche all’alt della volante, ne è nato un inseguimento, terminato con l’impatto del 23enne con un altro cittadino a bordo di ciclomotore, che ha riportato qualche ferita, ricevendo le opportune cure da personale sanitario. Il 23enne egiziano è stato trovato in possesso di 99 grammi di hashish e per questo è stato arrestato sia per detenzione e spaccio di stupefacenti che per resistenza a pubblico ufficiale.

Due gli interventi dei motociclisti “Nibbio” dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico. Il primo alle ore 16,20 in Piazzale Lotto, conclusosi con l’arresto di un 22enne, cittadino ecuadoriano. Il ragazzo, sottoposto a controllo di Polizia, è stato trovato in possesso di 90 grammi di marijuana.

Circa un’ora dopo, in via Niccodemi, sempre gli agenti motociclisti “Nibbio” hanno arrestato un cittadino senegalese di 42anni. L’uomo è stato colto in flagrante mentre cedeva una dose di stupefacente ad una ragazza; entrambi alla vista dei poliziotti si son dati alla fuga. Il senegalese, una volta fermato, ha aggredito gli agenti con morsi e pugni, ingerendo due dosi di stupefacente. Altri due involucri di cocaina, e due banconote da dieci euro sono stati sequestrati a suo carico.

Nella mattinata di ieri invece, la volante del Commissariato Porta Romana ha arrestato per spaccio una coppia in via Barrili. All’interno del loro appartamento sono stati sequestrati 25 grammi di cocaina e la somma di 3450 euro contanti.

EVIDENZA, Milano

RSS Feed Widget

Lascia un commento