Immigrati tentano di amputargli braccio a colpi di machete per strada

11-12-2019

Un cittadino pakistano è stato aggredito, a Torino, da alcune persone che hanno cercato di tagliargli un braccio con un machete. L’aggressione è avvenuta in via Cecchi.

Nello stesso luogo la polizia aveva da poco scoperto un covo di una associazione criminale dedita al traffico di migranti dall’Asia all’Europa. Forse la vittima pretendeva di essere portata all’estero oppure chiedeva indietro i soldi dati e per questo è stata punita.

L’associazione criminale che si occupava dell’ingresso illegale di migranti pakistani, indiani e bengalesi in diversi Stati europei è stata smantellata dalla squadra mobile di Torino e dalla polizia di frontiera francese, con l’ausilio di Europol.

In Italia sono stati eseguiti otto fermi e due mandati di arresto. Si stima che in due anni l’organizzazione sia riuscita a muovere oltre mille immigrati con profitti di circa un milione di euro.

EVIDENZA, Torino

RSS Feed Widget

Lascia un commento