Immigrati circondano poliziotti: pestaggio selvaggio

09-12-2019

Due poliziotti municipali sono finiti in ospedale dopo aver subito un’aggressione domenica sera. Gli agenti dell’Unità Operativa San Lorenzo, sono stati accerchiati da un gruppo di extracomunitari che li hanno colpiti con calci e pugni nei pressi di porta Nolana dove, poco prima del blitz violento, le vittime stavano inseguendo un presunto scippatore.

Come scrive il Mattino, i poliziotti erano stati attirati da alcune urla provenienti da una delle stradine a ridosso di corso Garibaldi. Una volta raggiunto il luogo da cui provenivano le grida, gli agenti avevano riscontrato la presenza di due ragazze in evidente stato di agitazione che invocavano aiuto. Le giovani erano state rapinate del portafogli e dei telefoni cellulari, additando come colpevole un uomo di colore che si stava allontanando e che i poliziotti hanno cominciato ad inseguire.

L’extracomunitario è stato bloccato dagli agenti che sono riusciti a immobilizzarlo ma pochi secondi dopo aver fermato il fuggitivo che urlava frasi in lingua straniera, sono stati circondati. Un gruppo numeroso di extracomunitari, come riferito dagli agenti, ha aggredito i due uomini in divisa colpendoli con calci, pugni e spinte. Nel frattempo, l’extracomunitario inseguito da poliziotti è riuscito a fuggire prima dell’arrivo di altre pattuglie della Polizia Locale giunte in soccorso degli agenti. Anche il branco di violenti si è dileguato all’arrivo delle volanti.

La vittime sono state trasportate all’ospedale Loreto Mare dove i sanitari hanno riscontrato contusioni, escoriazioni ed ematomi, giudicati guaribili in sette giorni. Le ragazze, accompagnate presso gli uffici di polizia giudiziaria della Unità Operativa San Lorenzo, hanno denunciato la rapina subita e fornito un dettagliato identikit del fuggitivo, punto di partenza per le indagini in corso.

EVIDENZA, Napoli

RSS Feed Widget

Lascia un commento