Profughi beccati con 80 dosi di droga da spacciare

18-03-2016

Tre giovani africani richiedenti asilo come profughi sono stati arrestati dai carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Alba Adriatica per concorso in detenzione a fini di spaccio di stupefacenti nel corso di un controllo antidroga nei pressi della stazione ferroviaria di Alba. I tre, tutti provenienti dal Gambia, tra i 23 e i 29 anni, sono stati sorpresi in possesso di oltre un etto e mezzo tra hashish e marijuana, parte ancora da suddividere e parte a formare circa una ottantina di dosi da un grammo, pronta per la vendita al dettaglio. I militari hanno anche sequestrato confezioni in plastica e tutto l’occorrente per preparare le dosi e hanno rinchiuso i tre stranieri in cella in attesa del giudizio per direttissima. I giovani africani sono ospiti a spese dello Stato di appartamenti gestiti da una cooperativa, nell’ambito del piano di ”accoglienza” organizzato dalle prefetture e loro in particolare sono in attesa della definizione del contenzioso con lo Stato italiano sulla concessione del permesso di soggiorno per motivi umanitari: hanno infatti fatto ricorso in tribunale contro la prima decisione negativa di rilascio. Nel frattanto, spacciavano droga.

http://www.ilnord.it/i-3261_POVERI_PROFUGHI_SPACCIATORI

EVIDENZA

RSS Feed Widget

Lascia un commento