Tunisino aggredisce poliziotti:” Sono il guerriero di Allah, morte agli infedeli”

31-05-2015

PADOVA – Un tunisino clandestino di 31 anni, in zona Arcella, alla vista di una pattuglia della polizia ha lanciato alcuni sassi contro gli agenti al grido «Sono un guerriero di Allah, vi ammazzo tutti infedeli maledetti».

I poliziotti, dopo una breve colluttazione dove un agente è stato ferito, hanno bloccato il tunisino e lo hanno arrestato per resistenza e violenza a pubblico ufficiale, e danneggiamento. Questa mattina lo straniero è stato processato con il rito della direttissima e ha patteggiato cinque mesi di reclusione pena sospesa. Ha accettato di farsi ricoverare nel reparto di Psichiatria dell’ospedale civile.
www.ilgazzettino.it/NORDEST/PADOVA/padova_polizziotti_sassi_guerriero_di_allah/notizie/1383566.shtml
Ottimo: farsa per direttissima, rituali di condanna virtuale, gita di qualche giorno in una clinica con vitto e alloggio. La prossima volta, il guerriero di Allah prenderà il piccone all’urlo di “Allahu Akbar”, così nella clinica almeno faranno vedere di metterlo un paio di anni.

ARTICOLI CORRELATI

EVIDENZA, Padova

RSS Feed Widget

Lascia un commento