Sorprende ladro: “Sono uno zingaro, so solo rubare”

18-03-2015

VICENZA – E’ quanto ha risposto al vicentino che lo ha sorpreso all’opera dentro casa sua. Poi, naturalmente, ha estratto il coltello di ordinanza per tenere a distanza il proprietario e se n’è andato. E’ accaduto lunedì sera all’imbrunire nel quartiere Santa Bertilla, dove i cittadini si sentono costantemente minacciati dalla delinquenza. I furti non si contano e a questi reati si aggiungono rapine e aggressioni. Un uomo di 45 anni stava rientrando a casa quando ha notato che all’interno c’era qualcuno. Gli ha domandato cosa stesse facendo e senza alcuna vergogna l’intruso ha risposto: “Sono uno zingaro, devo rubare”, scatenando le ire del proprietario di casa che senza pensarci due volte si è lanciato all’inseguimento del malvivente dopo che questi, con un balzo, aveva cercato di dileguarsi.
Inseguimento che è durato qualche centinaio di metri, fino a quando il ladro si è voltato verso il suo inseguitore minacciandolo con un coltello. A quel punto l’uomo non ha potuto far altro che allertare la polizia. Gli agenti sono giunti di li a poco sul luogo del fatto ma dello zingaro non vi era più traccia; si suppone che fosse atteso nelle vicinanze da alcuni complici a bordo di un’automobile.

Non fa scalpore (forse neppure notizia) che un giovane balcanico s’intrufoli in una casa per rubare, ma che rivendichi il suo status di predatore sulla base dell’etnia è il segno di una pericolosa deriva.

http://www.lapiazzaweb.tv/cronaca-vicenza/7075-scopre-un-nomade-in-terrazzo-e-viene-minacciato-con-un-coltello

ARTICOLI CORRELATI

EVIDENZA, Vicenza

RSS Feed Widget

Lascia un commento