Calciatore africano su Porsche senza patente: per la seconda volta, solo denunciato

21-02-2015

 

NON L’HA MAI CONSEGUITA

Che l’Italia sia il parco giochi di criminali, clandestini e dementi da ogni parte del mondo è noto. Ce lo ricordano ogni giorno i crimini commessi dagli immigrati, ce lo ha detto anche la giornata di follia dei ‘tifosi’ olandesi a Roma. Gli immigrati ricchi non sono diversi da quelli vomitati dai barconi. I calciatori africani, poi, sommano in uno, le due categorie notoriamente più intellettivamente dotate,

L’attaccante della Fiorentina Khouma Babacar, senegalese, è stato fermato dalla polizia la scorsa notte mentre guidava una Porsche Cayenne senza patente alle 3 del mattino in compagnia di un connazionale. L’africano non ha mai conseguito la patente, ed è recidivo, nell’agosto 2011 i Carabinieri lo fermarono per lo stesso motivo. Ma invece di venire arrestato, se l’è cavata con una denuncia e il fermo amministrativo del veicolo.
 
Anzi, in mattinata, il senza patente africano ha presenziato – dall’alto del suo esempio – all’iniziativa ‘Razzisti? Una brutta razza’ a Palazzo Vecchio.
 

Ci sono ‘razze’ peggiori. Ad esempio chi guida senza patente, e chi, invece di vergognarsi, affida ad elementi del genere una propria demenziale campagna pubblicitaria.

Il personaggio in questione, a differenza di un italiano può tranquillamente fare quello che vuole. Riassume in sé due tipologie di ‘vacca sacra’: l’immigrato e il calciatore. Queste due categorie possono fare in Italia quello che vogliono.

http://voxnews.info/2015/02/21/tesimonial-antirazzismo-scorrazza-in-auto-senza-patente/

ARTICOLI CORRELATI

Crimini Immigrati, Firenze

RSS Feed Widget

Lascia un commento