Marocchino aggredisce anziana: rincorso e arrestato da studente

21-01-2015

«Quella donna era a terra, spaventata, in lacrime. Mi sono detto che al suo posto avrebbe potuto esserci mia nonna. E allora mi sono ritrovato a correre a perdifiato dietro quei due, senza paura».
Anthony Sebastiano Tona ha 26 anni: laureando in Giurisprudenza, impegno in politica con Sel (un bagno di realtà per lui) si apprestava a vivere il normale epilogo di una domenica italiana. Gli amici, il bar, la partita della Juve. Ma il copione, all’improvviso, è cambiato trasformando uno studente universitario in «eroe per caso» o giù di lì.
I ladri
«Avevo appena parcheggiato l’auto – racconta Tona – e ho visto quei due entrare in azione». Scenario è piazza Libertà, tra la sede della Cassa di risparmio di Asti ed il Mercato coperto. «Camminavano alle spalle di un’anziana – ricorda – all’improvviso l’hanno aggredita, spingendola a terra». I due non hanno perso tempo. Hanno afferrato la borsetta della donna e sono fuggiti verso il dedalo di stradine dei Giardini pubblici di viale alla Vittoria.
L’inseguimento
Superata la sorpresa dei primi istanti, Tona non ha perso tempo. Con il cellulare ha dato l’allarme chiamando il 112. Poi uno sguardo a quella donna sull’asfalto, derubata e spaventata ma fortunatamente illesa. «Non ci ho pensato troppo e mi sono messo all’inseguimento di quei due» la ricostruzione . Una corsa a perdifiato, con gli allenamenti di calcio a cinque che si sono rivelati particolarmente utili. Braccati, i due scippatori hanno tentato di seminare il loro inseguitore puntando su corso Galileo Ferraris. Ma Tona ha guadagnato terreno raggiungendo uno dei ladri (l’altro è fuggito con la borsetta), all’altezza delle scuole elementari. Lo ha placcato e, dopo una colluttazione, immobilizzato. Pochi secondi e il ladro, un giovane marocchino di 27 anni è stato affidato ai carabinieri. C’è il sospetto che con il complice abbia nei giorni scorsi messo a segno una serie di colpi in città.

http://www.lastampa.it/2015/01/20/edizioni/asti/studente-universitario-vede-lo-scippo-insegue-e-cattura-uno-dei-ladri-EZCQfKDK3kwU3mcgkk1byM/pagina.html

Sarebbe meglio non farli nemmeno entrare, no Tona?

ARTICOLI CORRELATI

Crimini Immigrati, Torino

RSS Feed Widget

Lascia un commento