Romeno spacca la testa e riduce uomo in fin di vita

16-01-2015

Ha ridotto in fin di vita un uomo, colpendolo con pugni e calci, poi è fuggito

Gli agenti della Polfer del settore operativo Roma Termini, attraverso le testimonianze di alcune persone e grazie all’esame dei filmati estrapolati dal sistema di videosorveglianza, sono riusciti a identificare e rintracciare l’aggressore la scorsa notte.
L’uomo, un 34enne di origine romena, è stato sottoposto a fermo di polizia giudiziaria per tentato omicidio, aggravato da futili motivi e dalla particolare crudeltà.
Alla base dell’aggressione, avvenuta lungo il binario uno della stazione Termini, un alterco in cui la vittima aveva inizialmente colpito al volto l’indagato, il quale l’aveva inseguita lungo il marciapiede per vendicarsi.
Il fermato, approfittando della possente struttura fisica, aveva raggiunto l’altro, colpendolo al volto con un pugno e facendolo rovinare a terra. Non solo. A quel punto il 34enne aveva infierito sul connazionale colpendolo alla testa con calci e causandogli la lesione della teca cranica, con conseguente emorragia cerebrale per cui è stato necessario l’ immediato intervento chirurgico.

http://romareport.it/34104/massacra-di-botte-un-connazionale-e-gli-rompe-la-testa-fermato-termini

Related Post

Related Post

Crimini Immigrati

RSS Feed Widget

Lascia un commento