Straccia tricolore, con l’asta distrugge 8 auto: magistrato lo libera

23-12-2014

ANCONA – È accusato anche di vilipendio della bandiera italiana, oltreché di furto e danneggiamento, un tunisino di 40 anni, Lassad Bannouri, senza fissa dimora, fermato dalla polizia dopo un raid alla stazione di Ancona dove aveva danneggiato e sottratto il tricolore dalla sede della polizia ferroviaria.

Il fatto è accaduto tra sabato e domenica scorsi: oggi il tribunale di Ancona non ha convalidato l’arresto poichè mancava la flagranza del reato. Il quarantenne non era stato fermato nell’immediatezza del fatto ma dopo alcune ore: gli agenti lo avevano infatti individuato dopo aver visionato i filmati delle telecamere di sicurezza installate in zona. Con l’asta della bandiera, l’uomo aveva rotto i finestrini di 7-8 auto parcheggiate, di cui tre appartenenti ad agenti, per rubare alcuni oggetti. Dopo l’udienza, il tribunale ha rimesso gli atti al pm che dovrà procedere secondo il rito ordinario, come se si trattasse di una denuncia a piede libero.

http://www.asaps.it/48698-_ancona_ruba_il_tricolore_alla_polfer_e_con_lasta_danneggia_auto_ma_larresto_non.html#

ARTICOLI CORRELATI

Ancona, EVIDENZA

RSS Feed Widget

Lascia un commento