VERONA:RISSA TRA PAKISTANI AFGANI E ROMENI PER I “POSTI” DI SPACCIO

19-11-2014

Sette volanti in azione accerchiano piazza Simoni.
Portati in questura 15 sVERONA Il loro intervento praticamente fulmineo ha evitato che piazza Renato Simoni diventasse il teatro di qualcosa di peggio. Perché quei 15 uomini che mercoledì sera verso le 19 hanno dato il via a uno scontro che poteva sfociare in altro, si sono presi a calci e pugni. Si sono feriti con gli oggetti che avevano in mano. E non avevano nessuna intenzione di fermarsi. Lo hanno fatto solo quando la piazza è stata letteralmente accerchiata dalle volanti della polizia. Sette equipaggi, tutti quelli in turno, catapultati a poche centinaia di metri dal centro, per una mega rissa tra stranieri.

Pakistani e afgani da una parte. Quella più numerosa, almeno 12 persone. E tre romeni dall’altra. Una rissa che in realtà aveva avuto già un preludio ieri mattina, al «domicilio» di quegli uomini. Su quei bastioni vicini all’ex zoo che non sono solo forieri di spaccio, ma che fanno anche da «residenza» per molti stranieri. Quei giacigli alla luce delle stelle che le due etnie si contendevano, a suon di «sfratti forzati». Mercoledì mattina i romeni a cacciare gli altri. E gli altri che, mercoledì verso sera, in piazza Renato Simoni, li hanno affrontati. La polizia è riuscita a bloccarli tutti. In totale 15 uomini, alcuni dei quali feriti e poi trasportati in pronto soccorso, che sono stati portati in questura.
ARTICOLO DEL “alfanoncdCORRIERE DEL VENETO”

ARTICOLI CORRELATI

Crimini Immigrati, Verona

RSS Feed Widget

Lascia un commento