Col coltello al pronto soccorso: “Prima io, sono migrante!”

05-11-2014

Ubriaco e armato di coltello minaccia infermieri al pronto soccorso, denunciato

Attimi di tensione nella sera del 5 novembre all’ospedale Guglielmo da Saliceto, dove un uomo ha estratto un coltello minacciando il personale addetto alla reception sanitaria. Si tratta di un senegalese di 40 anni, già conosciuto dalle forze dell’ordine, che è stato bloccato dalla polizia e dalle guardie private in servizio al polichirurgico.
E’ stato poi accompagnato in questura dove ha trascorso la notte. Alla fine è stato denunciato a piede libero per minacce aggravate, porto abusivo di arma, interruzione di pubblico servizio e ubriachezza. Sequestrato il coltello con una lama da 12 centimetri.

Il fatto è accaduto intorno alle 23,30, quando lo straniero, visibilmente ubriaco, è entrato al pronto soccorso delirando. Arrivato davanti al bancone del triage, pare volesse rivolgersi al posto fisso di polizia che però ha trovato chiuso. Allora ha iniziato a dare in escandescenza, estraendo un coltello da cucina dalla tasca del giubbotto davanti agli infermieri che in quel momento si trovavano dietro al bancone. Uno di loro si è frapposto tra lo straniero e le colleghe per proteggerle, ma nel frattempo è arrivata la guardia giurata in servizio notturno all’ospedale. Immediato anche l’intervento dei poliziotti della volante che lo hanno disarmato e portato subito in questura.

Potrebbe interessarti: http://www.ilpiacenza.it/cronaca/si-presenta-ubriaco-e-armato-ci-coltello-al-pronto-soccorso-bloccato-uno-straniero.html

Related Post

Related Post

EVIDENZA, Piacenza

RSS Feed Widget

Lascia un commento