TORINO, arrestati 12 spacciatori: romeni, gabonesi e marocchini

06-10-2014

L’IMMIGRAZIONE E’ UNA RISORSA

Quasi 2000 euro di provento dallo spaccio di stupefacenti. E’ questa la cifra che gli agenti del Commissariato San Donato hanno sequestrato a due cittadini senegalesi, arrestati nella giornata di giovedì per detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio.

I due spacciatori sono stati fermati durante un controllo stradale in corso Montegrappa. Il passeggero, sceso dalla vettura, si è dato repentinamente alla fuga, ma è stato bloccato poco dopo da un agente in via Carrera angolo via Capelli. Durante la fuga, il senegalese, ha tentato di disfarsi della sostanza stupefacente, contenuta all’interno di un calzino, gettandola sotto un’autovettura.

All’interno del calzino, gli agenti hanno, infatti, rinvenuto 10 ovuli in cellophane e 25 grammi di cocaina in pezzi. Le altre perquisizioni personali hanno portato al sequestro di tre telefoni cellulari e la somma in contanti di 970 euro. L’altro cittadino senegalese è stato, invece, trovato in possesso della somma di 860 euro. Entrambe le somme sono da considerarsi provento e strumento dell’attività illecita, così come i telefoni cellulari.

Ammontano a 12 gli arresti effettuati negli ultimi giorni dalla Polizia di Stato in ordine allo spaccio di stupefacenti. A partire dalla scorsa domenica sono state arrestate due cittadine rumene, trovate in possesso di 15 ovuli di cocaina, due cittadini gabonesi sempre per spaccio di cocaina.

Arrestati, poi, nella serata di venerdì 3 cittadini marocchini, scoperti contrattare sostanza stupefacente all’interno del parco Michelotti. Due dei tre erano già destinatari di un ordine di carcerazione emesso lo scorso gennaio.

 

Potrebbe interessarti: http://www.torinotoday.it/cronaca/arrestati-spacciatori-san-donato.html

 

ARTICOLI CORRELATI

EVIDENZA, Torino

RSS Feed Widget

Lascia un commento