Lo respinge: nigeriano tenta di stuprarla, salvata da agenti

05-06-2014

Alle ore 17,00 di oggi, 5 giugno 2014, personale della Squadra Volante della Questura di Caserta, diretta dal V. Questore Agg. dr. Riccardo Di Vittorio, nell’ambito dei servizi di controllo del territorio finalizzati alla prevenzione dei reati di criminalità diffusa, ha sottoposto a fermo di polizia giudiziaria per sequestro di persona e violenza sessuale aggravata un cittadino di nazionalità nigeriana identificato per:

– Monday ELISHA, nato in Nigeria il 13/9/1970, residente in Roma, alla via Degli Astalli 14/a.

In particolare il personale della Squadra Volante, alle ore 8:00 circa odierne, nel transitare in questa p.zza Garibaldi, nei pressi della stazione ferroviaria, notava una giovane donna di colore, identificata successivamente per A. H., di anni 32, nata in Nigeria che, alla sua vista iniziava ad urlare ed a gesticolare, per richiamare la sua attenzione ed in lacrime, riferiva di essere stata, durante la trascorsa notte, vittima di violenza sessuale.

La stessa, esprimendosi in lingua inglese, continuava riferendo che nella circostanza, avendo opposto resistenza, era stata violentemente malmenata da un cittadino, anch’egli di colore, che si trovava lì nei pressi e che indicava con la mano e per meglio avvalorare i fatti mostrava agli agenti una maglietta sporca di sangue.

Il personale operante, a questo punto, immediatamente bloccava l’individuo segnalato dalla donna, il quale alla vista degli agenti tentava di allontanarsi, dirigendosi velocemente all’interno della stazione.

Bloccato, l’uomo veniva quindi condotto in Questura, per gli accertamenti di competenza, mentre la donna veniva trasportata presso il locale nosocomio per le cure del caso, al termine delle quali si accertava, attraverso la visita medico legale, che le lesioni da ella riportate erano compatibili con la violenza sessuale riferita.

Al termine della visita medica la donna sporgeva querela, riferendo ai verbalizzanti che giunta in Napoli la sera precedente, proveniente da Pescara, veniva avvicinata da un suo connazionale che si offriva di ospitarla nella sua abitazione, distante circa un’ora da Napoli.

Una volta entrati nell’abitazione, l’uomo chiudeva a chiave la porta e subito le palesava le sue intenzioni, dicendole chiaramente che voleva avere un rapporto sessuale.

Al suo rifiuto, veniva aggredita con pugni al volto e successivamente con la forza spogliata ed abusata sessualmente più volte fino alle prime ore di questa mattina, quando le consentiva di andare via.

Per evitare, però, che la stessa potesse denunciare ciò che le era accaduto, la accompagnava alla stazione di Aversa, seguendola successivamente anche sul treno fino all’arrivo a Caserta ove, nei pressi della stazione, veniva soccorsa dai poliziotti.

L’arrestato, al termine degli accertamenti di rito, su disposizione dell’A.G. procedente, veniva tradotto presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere.

http://www.lunaset.it/news/86442/nigeriano-arrestato-per-violenza-sessuale

Related Post

Related Post

Caserta, EVIDENZA

RSS Feed Widget

Lascia un commento