‘Profughi’ aggrediscono agenti: non volevano trasferirsi

23-05-2014

Nella mattinata odierna, i Carabinieri della Stazione CC di Solarino (SR) hanno tratto in arresto una coppia di coniugi, ospite dall’estate del 2013 in un centro di accoglienza di quella comunità, responsabili di resistenza a pubblico ufficiale e lesioni personali.
La coppia, unitamente ad una ventina di altri immigrati, doveva essere trasferita presso un’analoga struttura in provincia di Trapani ma all’atto della partenza, dinanzi al diniego di poter caricare sul mezzo le biciclette in uso per mancanza di spazio, hanno avviato una violenta protesta che ha richiesto l’ausilio dei Carabinieri.

Giunti sul posto, i militari dell’Arma hanno provato a sedare gli animi ricevendo, come risposta, un’aggressione fisica da parte dell’uomo, Mohamed Al Hassan, 27enne originario della Repubblica del Mali, incensurato, e della moglie, Ikpeama Joy, 24enne nigeriana, incensurata.

Ricondotti alla calma, al termine delle formalità di rito sono stati associati presso le Case Circondariali di Siracusa e Catania. I Carabinieri hanno riportato traumi ed escoriazioni varie sul corpo giudicate guaribili in giorni due e dieci, salvo complicazioni. In particolare, un Carabiniere è stato leggermente morso ad un braccio dall’uomo; gli altri due colleghi hanno preso, rispettivamente, dei calci all’addome ed un pugno all’occhio destro.

http://www.siracusanews.it/node/48127

RelatedPost

EVIDENZA

RSS Feed Widget

Lascia un commento