Stazione Termini in balia dei rom, denunciati 21 stranieri

25-04-2014

Una stazione ostaggio dei rom. Ancora una volta, i carabinieri del Nucleo Scalo Termini hanno avuto un bel da fare per salvaguardare i turisti e gli utenti, mentre erano in coda davanti le biglietterie automatiche per acquistare il titolo di viaggio.
I militari dell’Arma hanno così denunciato a piede libero ben 24 persone. Si tratta di 21 stranieri e tre italiani, di età compresa tra i 18 e i 56 anni. Questo il bilancio dei carabinieri ieri alla stazione di Roma Termini.
Molti gli zingari identificati, residenti nel campo nomadi di Aprilia, in provincia di Latina, a pochi passi dalla capitale, colti per l’ennesima volta in “trasferta” a Roma per commettere furti.
La prima persona denunciata è stata una romena di 18 anni: usava la sorella 13enne facendole chiedere l’elemosina. Qualche ora più tardi, a finire nel mirino dei militari nove rom che sono stati trovati all’interno della stazione ferroviaria nonostante risultassero “non graditi” e, per questo motivo, colpiti dal provvedimento del foglio di via obbligatorio. Ma non è finita qui.
I carabinieri dello scalo hanno denunciato in poche ore altre 13 persone, quotidianamente in sosta vicino alle biglietterie automatiche ubicate all’interno della stazione. La solita solfa: infastidivano i passeggeri in transito perlopiù turisti, ragazze ed anziani, intenti ad acquistare i titoli di viaggio.
Una 21enne, invece, è stata fermata mentre chiedeva insistentemente l’elemosina e poi denunciata anche per essersi rifiutata a fornire le proprie generalità.
Dovranno rispondere di inosservanza del foglio di via obbligatorio, molestie, impiego di minori nell’accattonaggio, resistenza a pubblico ufficiale e rifiuto di fornire le proprie generalità.

http://www.ilgiornaleditalia.org/news/da-roma–dal-lazio/854330/Stazione-Termini-in-balia-dei-rom.html

Related Post

Related Post

Crimini Immigrati, Roma

RSS Feed Widget

Lascia un commento