Femminicidio: xenofila pestata dal marito marocchino

20-08-2013

Picchia moglie a Mazzè, arrestato marocchino

Un ragazzo di 23 anni, di origini marocchine e residente a Mazzè, è stato arrestato dai Carabinieri per maltrattamenti in famiglia, lesioni personali e minacce. Le manette sono scattate dopo l’ennesimo episodio di violenza domestica denunciato dalla moglie.

La donna, 50 anni italiana, ha chiamato i Carabinieri dopo che il ragazzo la aveva minacciata con un coltello e colpita con una testata al volto al termine di una lite scaturita all’interno dell’abitazione in cui risiedevano.

Già in passato i Carabinieri erano intervenuti in soccorso della donna, questa volta in modo definitivo con l’arresto del ventitreenne che, da quanto si è appreso, frequentemente picchiava e minacciava la moglie di morte.

Potrebbe interessarti: http://www.torinotoday.it/cronaca/arrestato-marito-mazze-picchia-moglie.html

Tipica ‘coppietta’.

Related Post

Related Post

EVIDENZA

RSS Feed Widget

Lascia un commento