Reggio Emilia occupata: scontri etnici tra centinaia di immigrati

18-08-2013


Reggionline

Ghanesi contro marocchini contro sudanesi: è la società multietnica agognata dalla Kyenge e creata dai continui sbarchi. Intanto il Sindaco part-time di Reggio ha altri impegni.

Ferragosto incandescente in piazza Domenica Secchi, zona stazione nei pressi di via Turri, dove giovedì sera si è scatenata una violenta rissa. Un centinaio le persone che hanno assistito alla scena, sfociata in un’accoltellamento e in un pestaggio. Due le persone finite all’ospedale. Una di queste è stata denunciata.

Tutto è avvenuto verso le 21, mentre era in corso un concerto gospel organizzato dalla comunità ganese.

A disturbare l’evento sarebbe stato un 21enne di origine marocchine, A.W., che più volte avrebbe preteso di salire sul palco. In evidenze stato di ubriachezza, disturbava l’evento.

Più volte ripreso e cacciato, il giovane a un certo punto si è diretto nel chiosco vicino, rubando un coltello. Con questo, è tornato nella zona del concerto per vendicare la sua cacciata.

Ha usato l’arma per colpire un 36enne sudanese al petto. A quel punto, però, contro di lui si è scatenata l’ira degli altri presenti, che lo hanno bloccato e picchiato.

Davanti agli occhi dei passanti e dei residenti, si è presentato un gigantesco parapiglia. Almeno un centinaio le persone presenti, con momenti di tensione e rabbia.

Sul posto sono stati fatti intervenire gli agenti della polizia municipale.

Accorsi in aiuto anche gli uomini delle Volanti.

Sia il marocchino che il sudanese sono stati accompagnati al pronto soccorso, per le medicazioni necessarie. Quest’ultimo guarirà in tre giorni, mentre il 21enne ne avrà per almeno una decina di giorni.

Ma i guai per lui non sono finiti: è stato denunciato per aver rubato il coltello, per porto ingiustificato dell’arma e per le lesioni causate al sudanese.

RelatedPost

EVIDENZA

RSS Feed Widget

Lascia un commento