“Siamo immigrati, il conto non lo paghiamo”: tunisini scatenano mega rissa

15-08-2013

Arezzo, 15 agosto 2013 – Pur di non pagare si è mangiato perfino lo scontrino. Ma non è bastato ad evitare una rissa stile western che per l’ennesima volta ha acceso i riflettori sulla sicurezza ai Giardini del Porcinai, a ridosso della Stazione, lungo via Spinello, uno degli snodi critici della sicurezza nel centro. L’altra seria è scattato il parapiglia, a ridosso dei Bastioni, tra il chiosco dietro il Martini Point e la friggitoria. Clienti tunisini vogliono andare via senza pagare, uno per non farlo si mangia  lo scontrino. Volano parole grosse, i gestori del locale si preoccupano, la situazione degenera, volano botte tra i due tunisini e un avventore non abituale e non identificato del bar. Botte a sangue, anche a colpi di stampelle che appartenevano a uno dei due. La scena prosegue in Questura. Schiamazzi, urla, risse e ambulanze; il concerto tradizionale riservato in primis ai residenti della zona e poi ai tranquilli passanti, che qui di sera circolano volentieri.

http://www.lanazione.it/arezzo/cronaca/2013/08/15/934743-maxi_rissa_stampellate.shtml

RelatedPost

EVIDENZA

RSS Feed Widget

Lascia un commento