Verona: otto africani fanno irruzione in un bar e tentano estorsione

17-07-2013

Verona luglio 2013 – Un tentativo di estorsione è stato accertato domenica scorsa dai poliziotti delle Volanti e ha determinato l’arresto in flagranza di uno degli autori di tale reato, per la precisione un nigeriano 39enne, senza fissa dimora, mentre i suoi complici si erano allontanati di tutta corsa a bordo di un’auto. A chiamare la Polizia un cittadino anch’egli nigeriano, nonché titolare del locale preso di mira: “Don Maya Music Bar”. L’uomo, prima dell’arrivo degli agenti, si è visto accerchiare all’interno del suo bar da otto uomini, tutti di colore, i quali lo hanno minacciato dicendogli che qualora non avesse sborsato Euro 2.00.00 al mese a protezione del suo locale, gli avrebbero creato dei problemi.

A questo punto il gestore del bar minacciato li ha cacciati fuori ma qui il gruppo ha cominciato a molestare gli avventori creando disturbo nell’intento di scatenare una rissa,a dimostrazione dei loro propositi. Ma il malcapitato si è subito rivolto alla Polizia tramite il 113, la qual cosa ha determinato l’allontanamento dei predetti ad eccezione di uno del gruppo che, solo quando ha realmente visto arrivare la pattuglia della Volante ha pensato di allontanarsi, peraltro a gambe levate, venendo però raggiunto dopo essere inciampato nella fuga. Alla luce dei fatti accertati, ai polsi del fuggitivo sono scattate le manette ed è stato dichiarato in stato di arresto con l’accusa di “tentata estorsione in concorso con persone al momento non ancora identificate”; questa mattina, condotto dinanzi alla locale A.G., previa convalida dell’arresto, è stato tradotto in carcere in attesa del processo che, per la richiesta dei termini a difesa, si terrà il prossimo 1° ottobre.

http://www.tgverona.it/index.cfm/hurl/contenuto=359018/cronaca/in_8_tentano_estorsione_in_un_bar_un_arresto.html

RelatedPost

Crimini Immigrati

RSS Feed Widget

Lascia un commento