“Sono immigrato, non mi fermo ai posti di blocco!”: e investe carabiniere

05-06-2013

Si è salvato gettandosi in un fossato il carabiniere che ha rischiato di essere investito lunedì pomeriggio a Eia da un 24enne nigeriano  che in auto è sfuggito a un posto di controllo. Erano le 14 e i militari della  Stazione di San Pancrazio  erano a Eia – dove ultimamente si sono verificati diversi furti in abitazione durante il giorno – per una serie di controlli. Hanno visto arrivare la Honda Accord guidata dal ragazzo e hanno intimato l’alt. Ma il conducente, invece che fermarsi, ha accelerato tentando di investire un appuntato,  che si  è lanciato nel fossato a lato della strada per evitare l’impatto.

Ne è scaturito un inseguimento da parte dei due militari coinvolti che, nonostante avessero attivato i dispositivi luminosi ed acustici, non sono riusciti in nessun modo a fermare E. K. O.,  residente a Parma, operaio, regolare sul territorio nazionale. Grazie all’ausilio di due pattuglie della Compagnia di Salsomaggiore il 24enne è stato infine bloccato nel Comune di Noceto, dopo un inseguimento di circa 10 km, nel parcheggio di una ditta dove si era infilato provando a fuggire a piedi. Il veicolo è stato sottoposto a sequestro e l’uomo è stato arrestato e condotto nel carcere di via Burla con le accuse di tentato omicidio, violenza e resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali e guida senza patente.  L’appuntato che ha rischaito di essere investito ha riportato un trauma contusivo all’avambraccio destro con prognosi di  tre giorni.

http://www.gazzettadiparma.it/primapagina/dettaglio/1/191226/Eia_non_si_ferma_allalt_e_prova_a_investire_un_carabiniere%3A_arrestato_per_tentato_omicidio.html

Related Post

Related Post

Crimini Immigrati

RSS Feed Widget

Lascia un commento