Rom rubano, per evitare problemi gli danno la mancia

03-06-2013

Un cliente lascia i soldi del conto sul tavolino: una bambina rom se ne impossessa e scoppia il caos. È accaduto questo pomeriggio, sul porto di Trani. All’esterno di uno dei bar più rinomati della zona, un avventore aveva appena terminato di prendere qualcosa e lasciato l’importo della consumazione (pochi euro) direttamente sul tavolino, senza attendere l’arrivo del cameriere che l’aveva servito fino a poco tempo prima.

In quel momento, invece, passava da lì una bambina nomade, che raccoglieva i soldi per, evidentemente, tenerli per sé. Il cameriere, che nel frattempo sopraggiungeva, notava la scena ed afferrava il braccio della bimba chiedendole di restituire il denaro.

A quel punto interveniva il padre della piccola aggredendo il cameriere e, da lì l’aggressione degli zingari che coinvolgeva, successivamente, anche un altro dipendente del locale. Il tutto davanti a decine e decine di persone che assistevano alla scena fra curiosità e sconcerto.

Situazione grottesca terminata non con l’intervento delle forze dell’ordine, ma del titolare del locale, che chiedeva a tutti di finirla lì con il consenso di qualche astante che, per giungere ad una definizione ridicola della questione, elargiva alla bimba un’elemosina non più «fai da te».

http://www.radiobombo.com/news/56402/trani/porto-di-trani-bimba-rom-intercetta-conto-lasciato-sul-tavolino-scoppia-la-rissa

Educateli in questo modo. Sicuramente non lo faranno più. Lasciate la bambina con il genitore che la porta a spasso per derubare la gente, e lavatevene le mani, tanto è la loro cultura no? Poi passerà agli appartamenti, alle aggressioni di vecchiette e di donne.

RelatedPost

EVIDENZA

RSS Feed Widget

Lascia un commento