Piaga parcheggiatori: calci e pugni ad auto ragazza che fugge a piedi inseguita

09-05-2013

TORINO 9 Mag  – La Guardia di Finanza di Torino ha arrestato questa mattina un egiziano stava tentando di spaccare il finestrino dell’auto di una giovane studentessa.

L’uomo, con regolare permesso di soggiorno, svolgeva la sua attività di parcheggiatore abusivo nei pressi di corso Vittorio, davanti al parco del Valentino. Al rifiuto della ragazza, che non aveva intenzione di pagare la sosta, ha iniziato a colpire il finestrino dell’auto con calci e pugni, minacciandola che le avrebbe distrutto l’auto se non gli avesse dato immediatamente due euro per il “diritto” di sosta. La ragazza, impaurita, è così scesa dall’auto dandosi alla fuga, ma veniva raggiunta dal suo aguzzino che, piuttosto alterato, le sbarrava la strada. Proprio in quel momento transitava da quelle parti una pattuglia di baschi verdi che, attirati dalle urla, sono prontamente intervenuti bloccando a terra l’aggressore prima che questi potesse fuggire. L’uomo, un 42enne, è stato arrestato e condotto in carcere. Giudicato con rito direttivo, il pm gli ha inflitto un anno di reclusione e una sanzione amministrativa di 600 euro.

http://www.perotorino.it/attualita/15692-aggredita-giovane-studentessa-per-soli-due-euro-in-manette-un-posteggiatore-abusivo-di-origine-egiziana

E ritirare il permesso di soggiorno con immediata espulsione no? E su che basi un “parcheggiatore abusivo” aveva il permesso di soggiorno? Ormai, quella dei parcheggiatori abusivi immigrati è una piaga che colpisce tutta Italia.

ARTICOLI CORRELATI

EVIDENZA

RSS Feed Widget

Lascia un commento