Mattanza senza fine: ne hanno stuprata un’altra

24-03-2013

Ovviamente chiunque avesse detto a questa sconsiderata, – perché nessuna mente sana frequenta maghrebini, infatti quasi tutti i frequentatori di questi individui sono tossicodipendenti – di non frequentare Marocchini, sarebbe stato denunciato a quell’ente parassitario e danno chiamato Unar.
E’ un’altra vittima dell’immigrazione e delle propaganda del “siamo tutti uguali”.
Non siamo tutti uguali e prima ce ne renderemo conto, meglio sarà. Intanto la mattanza continua.

Brescia, 24 marzo 2013 – Rifiuta le avances, la prendono con la violenza. I carabinieri di Rovato, insieme ai colleghi del nucleo operativo radiomobile di Chiari, nel bresciano, hanno arrestato due marocchini di 26 e 32 anni per violenza sessuale e lesioni personali nei confronti di una ragazza che risulta residente nel mantovano, ma che vive a Brescia.

Ieri la giovane aveva accettato di trascorrere la serata in un locale a Rovato insieme a uno dei due marocchini, che già conosceva, e ai suoi tre amici. Il gruppo, dopo aver consumato alcolici, si è spostato in un parco pubblico, dove la ragazza è stata poi aggreditaUno dei due uomini l’ha violentata mentre il secondo, al tentativo di lei di reagire e difendersi, l’ha picchiata selvaggiamente.

La ragazza, dopo essere riuscita a chiedere aiuto, è stata trasportata all’ospedale di Chiari da dove è stata dimessa con una prognosi di 15 giorni in quanto ha riportato anche traumi alla testa, al viso e alla schiena.

Related Post

Related Post

Crimini Immigrati

RSS Feed Widget

Lascia un commento